03.06.2022 - 12:13
Aggiornamento: 22:02

Prorogata fino a giugno 2024 la gratuità dei test Covid

Dal primo gennaio 2023 i costi dei test saranno a carico dei Cantoni e non della Confederazione. Lo scopo è continuare con la protezione dei fragili

prorogata-fino-a-giugno-2024-la-gratuita-dei-test-covid
Keystone

Anche se la situazione riguardante il coronavirus è tornata alla normalità, il Consiglio federale ha deciso oggi di prorogare alcune misure fino al giugno 2024, come l’assunzione dei costi dei test e dell’emissione dei certificati.

Un accesso semplice e gratuito ai test, si legge in un comunicato governativo, è infatti fondamentale per la protezione delle vulnerabili e per il mantenimento dell’assistenza sanitaria. Le autorità continueranno quindi ad assumesi i costi, ma dal primo gennaio 2023 i test saranno a carico dei Cantoni e non più della Confederazione.

È stata poi prorogata anche la disposizione sul certificato Covid. Lo scopo è continuare a garantire la compatibilità internazionale del certificato e la libertà di circolazione. Prolungate pure le misure di protezione dei lavoratori vulnerabili.

Nonostante sia stata disattivata il primo aprile, vengono mantenute pure le basi legali per l’app SwissCovid in modo che possa essere riattivata quando e se necessario. Come noto, lo strumento è un complemento al classico tracciamento dei contatti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved