fabian-molina-la-procura-zurighese-chiede-revoca-dell-immunita
Keystone
03.04.2022 - 14:40
Aggiornamento : 15:42

Fabian Molina, la Procura zurighese chiede revoca dell’immunità

Il consigliere nazionale socialista ha partecipato in febbraio a una contro-dimostrazione a un raduno di ‘no-vax’ ed estremisti di destra

Ats, a cura de laRegione

La Procura di Zurigo ha chiesto al parlamento la revoca dell’immunità del consigliere nazionale Fabian Molina (Ps/Zh) dopo la sua partecipazione, nel febbraio scorso a Zurigo, a una manifestazione non autorizzata.

La presidente della commissione dell’immunità del Consiglio nazionale, Aline Trede (Verdi/Be), ha confermato a Keystone-ATS un’informazione pubblicata dal "Sonntagsblick". Trede, che ha semplicemente confermato la notizia, non ha fornito altri ragguagli.

Molina, 31 anni, deputato a Berna e già presidente di Gioventù socialista, ha partecipato in febbraio a una contro-dimostrazione a un raduno di "no-vax" ed estremisti di destra. La presenza del deputato non è passata inosservata: i critici delle misure governative lo hanno prontamente denunciato.

Secondo il "Sonntagsblick", Molina rischia una multa. Il diretto interessato ha preferito tacere davanti alle sollecitazioni dei giornalisti a causa della procedura in corso.

I parlamentari sono in parte protetti da procedure giudiziarie nei loro confronti. Affinché si possa avviare una procedura penale, il parlamento deve pronunciarsi sull’opportunità o meno di togliere l’immunità. A esprimersi sono la commissione dell’immunità del Consiglio nazionale e la commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fabian molina immunità no-vax
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved