mantenuta-l-immunita-a-roger-koppel-molina-perseguibile
Keystone
Il consigliere nazionale Roger Köppel (Udc/Zh)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
6 ore

In Svizzera moria di pesci di ‘proporzioni storiche’

La federazione dei pescatori teme che un numero ancora maggiore di specie autoctone possa scomparire per sempre
Svizzera
7 ore

Unia: ‘Divario salariale aumenta, occorre intervenire’

Il sindacato denuncia la stagnazione degli stipendi più bassi e l’aumento di quelli dei dirigenti
Svizzera
8 ore

Aumentano i posti vacanti fra le imprese svizzere

Sui siti internet delle 50 imprese più grandi si contano 12’400 annunci: il 34% in più rispetto a un mese fa
Svizzera
10 ore

Peste suina: Turgovia addestra cani per individuarla

La malattia è mortale per cinghiali e maiali, non per l’uomo. C’è un rischio elevato che arrivi presto in Svizzera, ritiene l’Ufficio federale competente
Svizzera
10 ore

Poca acqua nel Reno, il costo della benzina resta alto

Le navi possono trasportare un quarto delle merci rispetto a un anno fa. I costi di trasporto sono dunque fortemente aumentati.
Svizzera
10 ore

La carenza di maestri è arrivata anche nei Grigioni

La parte italofona è riuscita a trovare delle soluzioni grazie a insegnanti provenienti da Ticino e Italia
Svizzera
1 gior

Statuto S: per gli aiuti si terrà conto di salario e patrimonio

Le raccomandazioni sono state adeguate dalla Conferenza dei direttori cantonali delle opere sociali
Svizzera
1 gior

Furti con scasso a Silvaplana e Müstair

La Polizia cantonale grigionese chiede alla popolazione di segnalare eventuali persone sospette
Svizzera
1 gior

Genitori multati per aver fatto saltare la scuola alla figlia

È successo nel Canton Zurigo. La famiglia ha fatto iniziare le vacanze estive della bambina tre settimane in anticipo
30.06.2022 - 15:45
Aggiornamento: 19:51
Ats, a cura de laRegione

Mantenuta l’immunità a Roger Köppel, Molina perseguibile

Il primo è accusato di aver divulgato informazioni confidenziali. Il secondo è incolpato di aver partecipato a una dimostrazione non autorizzata.

L’immunità del consigliere nazionale Roger Köppel (Udc/Zh) non va soppressa. È quanto deciso dalla Commissione degli affari giuridici degli Stati per 9 voti a 0 e 3 astensioni. Tale decisione contraddice quanto stabilito invece dalla Commissione dell’immunità del Nazionale. Quest’ultima dovrà riesaminare il dossier nel tentativo di appianare questa divergenza.

Köppel, giornalista ed editore della Weltwoche, è accusato di aver divulgato durante il suo podcast del 24 marzo scorso informazioni confidenziali a cui aveva avuto accesso in qualità di membro della Commissione della politica estera del Consiglio nazionale (Cpe-N).

La Commissione, precisa una nota odierna dei servizi parlamentari, crede che il nesso diretto fra l’attività e la posizione ufficiale di Köppel e gli atti contestati sia dato e all’unanimità è entrata in materia sulla richiesta del Ministero pubblico della Confederazione (Mpc). Ha poi deciso, con 9 voti contro 0 e 3 astensioni, di non sopprimere l’immunità del consigliere nazionale.

In considerazione degli interessi istituzionali del Parlamento e dell’interesse al perseguimento penale, la Commissione è giunta alla conclusione che il presente caso concerne principalmente il rispetto delle regole e delle prassi parlamentari interne e non abbia senso che l’Mpc debba trattare una presunta violazione del segreto di commissione.

La Commissione propone quindi alla CdI-N di chiedere all’Ufficio del Consiglio nazionale di considerare l’adozione di misure disciplinari nei confronti di Köppel.

Molina perseguibile

La Cag-S si è occupata anche del caso del consigliere nazionale Fabian Molina (Ps/Zh) decidendo – 6 voti a 5 e una astensione – che i fatti contestati non avevano un nesso diretto tra l’attività e la condizione di consigliere nazionale. Condivide così la decisione della CdI-N dell’11 maggio. La decisione della Commissione in merito alla richiesta del Ministero pubblico del Cantone di Zurigo è quindi definitiva.

Il 12 febbraio scorso, il deputato è stato accusato a Zurigo di aver partecipato a una dimostrazione non autorizzata. Si trattava di una manifestazione contro un raduno di ‘no-vax’. La Commissione è giunta alla conclusione che Molina non ha partecipato alla dimostrazione in modo direttamente riconducibile al suo mandato di consigliere nazionale. Poiché la sua partecipazione è avvenuta come persona privata, non si può giustificare una posizione privilegiata rispetto agli altri dimostranti.

La Commissione pensa che il nesso diretto fra l’attività e la condizione di consigliere nazionale non sia data, perché nella dimostrazione Molina non ha svolto un ruolo particolare (ad es. in qualità di oratore ufficialmente annunciato) riconducibile alla sua condizione di deputato e distinguibile dagli altri dimostranti.

Leggi anche:

Primo passo verso la revoca dell’immunità a Roger Köppel

Commissione sporge denuncia contro Köppel

Fabian Molina, la Procura zurighese chiede revoca dell’immunità

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
commissione immunità consiglio nazionale fabian molina immunità roger köppel
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved