hotel-liberi-di-proporre-tariffe-inferiori-alle-piattaforme
Ti-Press
Più margine d’azione su tariffe e disponibilità per gli albergatori
08.03.2022 - 12:58
Aggiornamento: 18:22

Hotel liberi di proporre tariffe inferiori alle piattaforme

Per il Consiglio nazionale, oltre alla clausola di parità tariffale, pure quelle di disponibilità e di condizioni vanno vietate

Gli hotel devono poter offrire tariffe più basse sui loro siti rispetto a quelle proposte dalle grandi piattaforme online. Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale, approvando una revisione della legge contro la concorrenza sleale per 109 voti a 70 e 13 astenuti. Il dossier passa ora al vaglio degli Stati.

Nel corso del dibattito, il plenum non ha vietato soltanto le clausole di parità tariffaria, come prevedeva il governo nel suo progetto – frutto di una mozione del ‘senatore’ Pirmin Bischof (Centro/So) del 2016 –, ma anche le clausole di parità in generale, quindi anche quelle di parità di disponibilità e di parità di condizioni. Il plenum ha tuttavia deciso di non prevedere sanzioni penali per chi non rispetterà tali disposizioni.

Con questa revisione, volta a rafforzare la competitività degli hotel, il parlamento vuole proibire le clausole di parità tariffale nei contratti tra le piattaforme come Expedia o Booking. Con la loro posizione dominante sul mercato, le grandi piattaforme internazionali di prenotazione possono infatti imporre le proprie condizioni alle piccole e medie strutture ricettive: l’industria alberghiera elvetica e i consumatori devono essere protetti da queste pratiche, hanno sostenuto in aula diversi oratori, facendo riferimento alle difficoltà del settore a causa della pandemia e, adesso, della guerra in Ucraina.

Una minoranza di destra (Udc, Plr e Verdi liberali) ha tuttavia tentato invano di far desistere il plenum, sostenendo che le piattaforme tanto odiate fanno in fondo un lavoro di marketing che consente agli albergatori di risparmiare sulla pubblicità.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alberghi booking consiglio nazionale
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved