ucraina-dfae-evitare-i-viaggi-via-i-congiunti-dei-diplomatici
14.02.2022 - 15:11
Ats, a cura de laRegione

Ucraina, Dfae: evitare i viaggi, via i congiunti dei diplomatici

Il Dipartimento affari esteri ricorda che le compagnie aeree potrebbero sospendere i voli. Richiamati i familiari con figli del personale d’ambasciata

La Svizzera è sempre più preoccupata per le tensioni, e il rischio di un escalation militare, alle frontiere dell’Ucraina. Esorta quindi turisti e altri viaggiatori a non recarsi in questo Paese, a meno che non vi siano necessità urgenti.

In una nota odierna, il Dipartimento federale degli affari esteri (Dfae) rende noto che diverse compagnie aree potrebbero anche sospendere o limitare i collegamenti con questo Paese. In Ucraina vivono al momento 257 cittadini svizzeri. La loro partenza rimane una scelta individuale, precisa il Dfae, secondo cui si è anche deciso di allontanare i congiunti con figli del personale attivo all’ambasciata svizzera di Kiev.

A causa della situazione molto volatile a livello di sicurezza, il Dfae ha deciso di modificare ancora i consigli di viaggio dispensati sulla sua pagina web, come già fatto la settimana scorsa. In generale, sconsiglia anche viaggi in alcune regioni del Paese.

L’ambasciata svizzera a Kiev rimane aperta ed è perfettamente operativa. In tempi di tensione come questi, stando al Dfae, è particolarmente importante che i cittadini svizzeri possano rivolgersi alla rappresentanza elvetica in caso di necessità.

Attualmente una parte consistente dei soggetti al seguito del personale dell’ambasciata ha già lasciato l’Ucraina. A causa della situazione fragile sul fronte della sicurezza, è stato anche stabilito di richiamare i famigliari del personale con figli.

Per quanto riguarda Swiss, il vettore ha precisato all’agenzia di stampa AWP che mantiene i collegamenti verso Kiev. Tuttavia, la compagna evita lo spazio aereo ucraino ad eccezione di quello della capitale e segue la situazione da vicino. A fine gennaio, Swiss aveva deciso un cambio di orario dei propri voli verso l’Ucraina affinché il personale non fosse costretto a trascorrere la notte in loco.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
dfae ucraina
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved