20.12.2021 - 19:50

Covid, soldati nel Giura e a Friburgo. Vaud cerca volontari

Ospedali e strutture assistenziali alle prese con la penuria di personale. I militi vengono impegnati in compiti infermieristici

Ats, a cura de laRegione
covid-soldati-nel-giura-e-a-friburgo-vaud-cerca-volontari
Keystone
Anche per il booster

Berna – Per far fronte alla situazione sempre più tesa riguardo al Covid, nel Giura l’esercito mette a disposizione da 16 a 20 soldati sanitari a supporto degli ospedali del cantone. I soldati sono impegnati anche nel canton Friburgo. A Vaud invece si fa appello a volontari per aiutare il personale, curante e non, in varie strutture.

I primi soldati sono arrivati stamattina nel Giura. Saranno assegnati a compiti infermieristici, ha detto Olivier Guerdat, capo della comunicazione dell’Hôpital du Jura (H-JU), confermando una notizia di Radio Fréquence Jura (RFJ). Nell’immediato futuro, l’ospedale beneficerà di 10 soldati al giorno, 5 per il sito di Delémont e 5 per quello di Porrentruy.

Anche il canton Friburgo beneficia del sostegno dell’esercito: da oggi tre soldati sanitari sono attivi all’ospedale, ha detto una portavoce dell’esercito all’agenzia di stampa Keystone-ATS. Sono inoltre in fase di pianificazione interventi anche in Vallese e ad Argovia.

Il canton Vaud e la sezione cantonale della Croce Rossa stanno invece cercando volontari. Le persone con un lavoro part-time, i pensionati, gli indipendenti e gli studenti possono iscriversi per un impiego temporaneo retribuito sia come personale curante che per altri compiti, come la cucina, la gestione alberghiera, l’assistenza amministrativa, la logistica o l’animazione nelle istituzioni.

L’obiettivo è “garantire un’assistenza di qualità ai residenti negli istituti medico-sociali, negli istituti socio-educativi e negli istituti psicosociali medicalizzati”, precisa il cantone in un comunicato. Le prestazioni “non di cura” saranno pagate 33 franchi l’ora, mentre il personale curante sarà remunerato “secondo le tariffe e le condizioni specifiche stabilite nel contesto di questo appello”, precisa un comunicato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved