pensionati-e-paperon-de-paperoni
Ti-Press
19.12.2021 - 15:11
Aggiornamento: 16:15
Ats, a cura de laRegione

Pensionati e Paperon de’ Paperoni

Secondo lo studio, il capitale medio di un anziano tra i 65 e i 90 anni è salito da 400mila a 600mila franchi. Tendenza inversa invece nel resto del mondo

Gli anziani svizzeri diventano sempre più ricchi: il loro patrimonio aumenta con il passare degli anni e in maniera più decisa dopo l’età del pensionamento. Un fenomeno in controtendenza con il resto del pianeta. È quanto emerge da uno studio dell’Alta scuola del Nord-ovest della Svizzera (FHNW) di cui riferisce oggi la NZZ am Sonntag.

Secondo lo studio, il capitale medio di una persona sola tra i 65 e i 90 anni è salito recentemente da 400’000 a 600’000 franchi, mentre numerose coppie di 90enni hanno addirittura risparmi per circa un milione di franchi.

Nella maggior parte dei Paesi, la tendenza è opposta: mentre le persone possiedono il massimo del capitale a 65 anni, devono gradualmente intaccare i loro risparmi durante la pensione, fino al completo esaurimento.

L’autrice dello studio Nora Meuli, citata dal domenicale, sottolinea che i pensionati svizzeri sono un caso speciale. Una delle ragioni di tale evoluzione è l’alta quota di eredità. Ogni anno, 90 miliardi di franchi vengono trasmessi per questo motivo, e sovente a persone in età pensionabile.

Tuttavia non va dimenticato che circa un quinto dei pensionati non ha praticamente risparmi e ben 200mila persone oltre i 65 anni hanno un reddito così basso da non coprire il minimo di sussistenza.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
anziani pensionati ricchezza
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved