ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
6 ore

Wef e turismo, prove di convivenza a Davos

L’esecutivo locale ha intavolato una discussione con tutte le parti in causa per trovare una soluzione ideale per tutti per il prossimo anno
Svizzera
7 ore

Un 2022 in dolcezza per la lucernese Hug

La carenza di manodopera nella ristorazione fa le fortune dell’azienda che produce biscotti: vendite aumentate di 10 milioni lo scorso anno
Svizzera
9 ore

Edifici non residenziali, c’è l’obbligo di pannelli solari

La misura, che si applica da ora e fino al 2032, interessa tutti gli stabili (anche quelli esistenti) a partire da una superficie di 300 m²
Svizzera
9 ore

Su lemievaccinazioni.ch un controllo troppo superficiale

Le commissioni della gestione dei due rami del parlamento bacchettano l’Ufficio federale della sanità pubblica
Svizzera
11 ore

Per i media con il ‘non sapevo’ Berset gioca il tutto per tutto

La smentita circa la consapevolezza della fuga di notizie desta perplessità in buona parte della stampa svizzera
Svizzera
13 ore

Contromano e in stato confusionale sull’A1, arrestato

Il rocambolesco fermo è avvenuto nei pressi di Neuenhof. Prima che la sua corsa finisse, il 64enne al volante ha invertito due volte la sua marcia
Svizzera
14 ore

In Svizzera si alleva sempre più pollame

Il fenomeno è in atto da decenni. Aumentano anche le colture di avena anche se restano marginali sul totale
Svizzera
16 ore

Quasi uno svizzero su cinque ha due passaporti

Nel 2021 il 19% dei cittadini residenti dai 15 anni di età in su avevano una doppia cittadinanza: la maggioranza, quasi un quarto, sono gli italo-svizzeri
Svizzera
1 gior

In aumento i casi di maltrattamento di minori

Nel 2022 il gruppo di protezione dei bambini e servizio di consulenza per le vittime dell’Ospedale pediatrico di Zurigo ha censito 657 casi
Svizzera
1 gior

Berset ribadisce: non sapevo nulla delle indiscrezioni

Il portavoce del Governo Simonazzi chiarisce che dopo la discussione il ‘Consiglio federale ha ritrovato la fiducia e andrà avanti a lavorare come sempre’
22.11.2021 - 13:27
Aggiornamento: 14:21

Trasporto merci: colpito soprattutto il traffico aereo

Lo rileva la relativa analisi pubblicata oggi dall’Ufficio federale di statistica, che vede il trasporto via aria perdere ben il 41% dei volumi merci

Ats, a cura de laRegione
trasporto-merci-colpito-soprattutto-il-traffico-aereo
Keystone

La crisi legata alla pandemia di coronavirus ha avuto un impatto non omogeneo sul trasporto merci l’anno scorso. Il trasporto aereo ha sofferto in maniera decisa, mentre quelli su strada e su rotaia sono stati meno interessati dagli eventi. Lo rileva la relativa statistica pubblicata oggi dall’Ufficio federale di statistica (Ust).

Dall’indagine emerge che nel 2020 le prestazioni del trasporto merci su strada sono diminuite dello 0,9% e su rotaia del 2,7%. Nei porti renani svizzeri a Basilea è stato trasbordato il 15,5% di merci in meno. Nettamente più colpito il trasporto aereo, con una contrazione dei volumi trasportati pari al 41%.

In una nota, l’Ust ricorda che per garantire l’approvvigionamento della popolazione anche durante la pandemia, le autorità non hanno emesso misure restrittive per il trasporto merci su strada, anzi lo hanno provvisoriamente esonerato dal rispettare alcune disposizioni, ad esempio il divieto di circolare di notte e di domenica qualora il trasporto riguardasse merci fondamentali.

Minimo il calo del trasporto su strada

Ciononostante nel secondo trimestre 2020 (da aprile a giugno) i veicoli stradali pesanti hanno percorso così pochi chilometri come non si era più osservato dal 2003, e cioè 549 milioni, ovvero il 5,9% in meno rispetto al 2019. Negli altri trimestri le prestazioni chilometriche si sono mantenute agli stessi livelli degli anni precedenti, cosicché per l’anno nel complesso è risultata una flessione dell’1,6%.

Per quanto concerne il trasporto nel traffico merci ferroviario, nel 2020 le prestazioni sono diminuite del 2,7% rispetto al 2019, scendendo a 9,8 miliardi di tonnellate-chilometro nette, ovvero al livello del 2012. In ottica storica tuttavia la diminuzione registrata nell’anno del coronavirus 2020 non è eccezionale: dall’inizio del XX secolo sono già state osservate più volte contrazioni del traffico merci ferroviario nettamente più forti.

Navigazione sul Reno -15,5%

Nell’anno in rassegna, nei porti renani svizzeri a Basilea sono stati trasbordati 5,1 milioni di tonnellate di merci, ovvero il 15,5% in meno rispetto al 2019 (6,1 milioni di tonnellate). Il calo, riconducibile soprattutto alla contrazione del principale gruppo di merci della navigazione sul Reno, quello dei prodotti derivati dal petrolio, ha riguardato sia la ricezione di merci (4,3 milioni di tonnellate, -15,3%) sia la spedizione (0,8 milioni di tonnellate, -16,3%).

Rispetto agli altri vettori, il trasporto aereo ha un ruolo trascurabile dal punto di vista della quantità, anche se le merci trasportate in aereo spesso sono di grande valore. Con l’inizio della pandemia, il trasporto aereo di merci è letteralmente crollato: nel marzo 2020 è stato trasportato il 37% di merci e posta in meno e in aprile addirittura il 68% in meno rispetto al 2019. Nei mesi da maggio a dicembre i cali si situavano tra il -57% (maggio) e il -37% (dicembre), mentre considerando l’intero 2020 rispetto al 2019, il calo ammonta a circa il 41%.

Grounding colpevole del diminuito trasporto aereo di merci

L’Ust precisa che la ragione per cui il trasporto aereo è stato colpito maggiormente dalla crisi pandemica rispetto agli altri vettori di trasporto non è tanto legata al calo della domanda, quanto piuttosto la mancanza di capacità di trasporto.

In Svizzera, infatti, la parte prevalente di merci aeree non viene trasportata in specifici aerei cargo, ma nella stiva di normali aerei passeggeri. Il lungo grounding delle flotte passeggeri a partire circa da marzo 2020 ha quindi avuto conseguenze sul trasporto aereo di merci.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved