cinque-media-nel-ciclone-non-avrebbero-informato-abbastanza
01.11.2021 - 17:47
Aggiornamento : 18:11

Cinque media nel ciclone: non avrebbero informato abbastanza

Aperta una procedura di vigilanza, da parte dell’Ufcom, per 2 dei 5 canali televisivi regionali della Svizzera tedesca

Ats, a cura de laRegione

Cinque canali televisivi regionali della Svizzera tedesca l’anno scorso non hanno informato abbastanza i loro spettatori con argomenti locali rilevanti. L’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) ha aperto una procedura di vigilanza nei confronti di due emittenti.

I canali regionali devono infatti trasmettere almeno 150 minuti settimanali di “informazioni regionali rilevanti” nel corso delle ore di punta, oltre a dieci minuti al giorno nei telegiornali delle ore principali.

Cinque emittenti della Svizzera tedesca non hanno raggiunto questi scopi. Si tratta di TVO (Svizzera orientale), TeleBärn (Berna), Tele M1 (Argovia e Soletta), Tele1 (Svizzera centrale) e Telebasel (Basilea).

L’UFCOM ha quindi aperto una procedura di vigilanza contro due di queste, ha dichiarato su richiesta dell’agenzia Keystone-ATS. I responsabili potranno ora prendere posizione. Ad ogni modo, nel caso di prime infrazioni non sono previste sanzioni finanziarie.

Più in generale, è emerso che fra le 14 emittenti regionali analizzate lo spazio alle informazioni è più ampio in Romandia: al primo posto si piazza Léman Bleu con l’89% del totale, seguita da TeleTicino con l’82%. I canali della Svizzera romanda sono anche più ancorati al territorio, con l’88% di eventi della propria regione, contro il 63% della Svizzera tedesca e il 57% del Ticino.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
canali televisivi regionali media svizzera svizzera tedesca ufcom
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved