ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
9 ore

Un velo indossato male e la morte: il grido degli svizzeri

Più di mille persone hanno manifestato in varie città a sostegno delle della protesta in corso in Iran dopo la morte della 22enne curda Mahsa Amini
Svizzera
16 ore

Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini

Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
16 ore

Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa

Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
1 gior

Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher

La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
1 gior

Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica

Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
1 gior

Minacce nucleari, improbabili o meno a Berna ci si premunisce

Definite dal Dipartimento della difesa l’organizzazione e le competenze in caso di grave crisi atomica
Svizzera
1 gior

Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito

Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
1 gior

Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale

Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
1 gior

Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’

La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
1 gior

Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni

Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
23.06.2021 - 19:49
Aggiornamento: 20:16

Legge sul CO2, l’Usam presenta la sua ricetta

Bisogna puntare su flessibilità e incentivi, sostiene l’associazione delle Pmi. Gli ‘efficaci strumenti’ esistenti vanno mantenuti ed estesi.

legge-sul-co2-l-usam-presenta-la-sua-ricetta
Keystone
Il presidente dell’Usam Fabio Regazzi

Berna – Dopo la bocciatura alle urne della legge su CO2, l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM) chiede un nuovo testo basato su flessibilità e incentivi. Gli "efficaci strumenti" esistenti vanno mantenuti ed estesi.

Il 13 giugno la revisione della legge è stata affossata "a causa dell'aumento dei costi e dei prezzi che avrebbe comportato e dei meccanismi di ridistribuzione previsti", ha affermato oggi in una conferenza stampa a Berna il presidente dell'USAM e consigliere nazionale ticinese dell'Alleanza del Centro Fabio Regazzi.

Obiettivo 2030 raggiungibile

"Una politica climatica di successo" deve invece basarsi "sui principi dell'efficacia, della redditività, della sussidiarietà e della flessibilità", ha sostenuto Regazzi in base al testo scritto del suo discorso. Ma questa flessibilità mancava nel testo respinto una decina di giorni fa.

Con le proposte dall'organizzazione mantello delle piccole medie imprese (PMI) può essere raggiunto l'obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 del 50% entro il 2030 rispetto al 1990. Al contempo vengono però evitati "i massicci aumenti dei costi e le sovvenzioni contestati dal popolo".

Prioritarie le convenzioni sugli obiettivi

Un punto centrale sono le cosiddette "convenzioni sugli obiettivi", che hanno permesso all'economia di raggiungere gli obiettivi fissati dalla Confederazione per il 2022 già nel 2018, ha spiegato il direttore dell'USAM Hans-Ulrich Bigler. Esse congiungono protezione del clima e redditività e rappresentano la misura di riduzione delle emissioni più importante della Svizzera, con grande potenziale. Questi programmi per l'incremento dell'efficienza energetica - si legge in un comunicato - devono essere estesi, semplificati e aperti a tutti i settori e a tutte le aziende, senza lacune.

Per gli edifici serve un "obiettivo di riduzione separato", da attuare tramite un sistema per la promozione dell'efficienza energetica come quello per le imprese. Inoltre va portato avanti il programma immobiliare dei Cantoni.

L'USAM si dice contraria a una tassa sui biglietti aerei e un'ulteriore tassa sui carburanti. E la tassa sul CO2 sui combustibili per ora deve restare invariata a 120 franchi per tonnellata di anidride carbonica. Mentre il sistema di compensazione per i carburanti deve essere mantenuto ed esteso, soprattutto al settore degli immobili, ha spiegato ancora Bigler. Queste misure sono "molto efficaci, molto più economiche e comportano minore ridistribuzione".

Per quanto riguarda le disposizioni in materia di CO2 per i veicoli, l'USAM chiede un "adeguamento proporzionato" all'Unione europea tenendo conto delle peculiarità della Svizzera, ad esempio la sua topografia. Per gli stessi veicoli bisogna ricorrere a "misure le più flessibili possibile", considerando anche i sistemi di propulsione alternativi e più innovativi.

Quanto alla ricerca e lo sviluppo, non servono altri fondi o meccanismi di ridistribuzione, scrive l'USAM. Bisogna invece semplificare i progetti finanziati dalla Confederazione e orientarli al trasferimento di tecnologie e tecniche, coinvolgendo le PMI.

Inoltre le procedure di autorizzazione per investimenti ecologici vanno accelerate e semplificate e accompagnate da incentivi fiscali. L'organizzazione respinge invece "regolamenti per la gestione dei flussi finanziari" in quanto comportano minori entrate e maggiori oneri amministrativi soprattutto nella previdenza vincolata.

Infine la Svizzera deve rafforzare "il suo impegno a favore dei meccanismi di mercato e di trasferimento previsti dall'accordo di Parigi". Ciò comprende tra l'altro la rete di dichiarazioni d'intenti e programmi pilota come quelli già conclusi dalla Confederazione ad esempio con il Perù, il Ghana e la Thailandia.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved