Basilea
0
Losanna
0
2. tempo
(0-0)
Lugano
Sion
16:30
 
S.Gallo
Grasshopper
16:30
 
Spezia
1
Sassuolo
0
1. tempo
(1-0)
Venezia
3
Verona
0
1. tempo
(3-0)
Davos
2
Ambrì
0
1. tempo
(2-0)
GCK Lions
0
Winterthur
1
1. tempo
(0-1)
truffa-per-mestiere-assolto-leader-tigri-tamil-in-svizzera
(Ti-Press)
Svizzera
19.01.2021 - 12:400
Aggiornamento : 18:31

Truffa per mestiere, assolto leader Tigri Tamil in Svizzera

Il Tribunale penale federale ha assolto l'uomo dopo l'accoglimento del ricorso al Tribunale Federale: non è provata l'astuzia necessaria al reato di truffa

a cura de laRegione

L'ex leader delle Tigri Tamil in Svizzera, condannato nel giugno 2018 a 21 mesi di reclusione per truffa per mestiere, è stato completamente scagionato dal Tribunale penale federale (TPF), chiamato a rigiudicare il caso dopo l'ammissione del ricorso dell'imputato da parte del Tribunale federale (TF).

In una sentenza pubblicata oggi, la Corte penale del TPF ha assolto l'ex leader del World Tamil Coordinating Committee (WTCC, l'organizzazione che rappresenta l'etnia nella Confederazione) e gli ha concesso un risarcimento di 19'400 franchi e il rimborso delle spese legali per 1600 franchi.

Seguendo le istruzioni del TF, i giudici di Bellinzona hanno ritenuto che l'imputato non aveva fatto prova dell'astuzia necessaria al reato di truffa. Se la banca coinvolta avesse effettuato i controlli dovuti, questa non avrebbe concesso i prestiti che sono poi stati utilizzati per finanziare le attività del WTCC e per sostenere le Tigri nella loro lotta contro il governo dello Sri Lanka.

Con dodici altri coimputati, l'uomo era stato giudicato nel gennaio 2018 dal TPF per partecipazione o sostegno a un'organizzazione criminale, truffa, falsità in documenti e riciclaggio. Dopo un processo durato diverse settimane, il leader delle Tigri Tamil in Svizzera era stato condannato per truffa per mestiere, ma era stato assolto da tutte le altre accuse.

Chiamato ad esprimersi su un ricorso depositato dal Ministero pubblico della Confederazione, il TF a fine 2019 aveva confermato le assoluzioni. I giudici di Mon Repos avevano anche stabilito che le Tigri Tamil non potevano essere equiparate a una organizzazione terroristica.

Il Tribunale federale aveva poi rinviato la causa al TPF chiedendogli di rivedere la condanna per truffa per mestiere. La sentenza pubblicata oggi da parte del Tribunale penale federale non è ancora definitiva: può essere impugnata dinanzi al TF.

Le Tigri Tamil hanno combattuto contro l'esercito dello Sri Lanka a partire dal 1983 per l'indipendenza del nordest dell'isola, fino alla sconfitta nel maggio del 2009. Il conflitto ha causato la morte di circa 100'000 persone.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved