COB Jackets
NY Rangers
01:00
 
PIT Penguins
Seattle Kraken
01:00
 
NY Islanders
LA Kings
01:00
 
FLO Panthers
VEGAS Knights
01:00
 
TB Lightning
NJ Devils
01:00
 
OTT Senators
CAR Hurricanes
01:00
 
MON Canadiens
ANA Ducks
01:00
 
misure-anti-covid-parlamento-in-pressing-sul-governo
Keystone
Il ministro della sanità Alain Berset e la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga
10.12.2020 - 19:130
Aggiornamento : 20:56

Misure anti-Covid, Parlamento in pressing sul Governo

No a restrizioni generalizzate, ristoranti aperti fino alle 22, negozi aperti la domenica: commissione del Nazionale scrive al Consiglio federale.

a cura de laRegione

Berna – No a nuove restrizioni generalizzate dell'attività economica per arginare la diffusione del coronavirus. Lo chiede la commissione sanitaria del Consiglio nazionale in una missiva al Consiglio federale che, a suo avviso, dovrebbe limitarsi ad adottare provvedimenti solo laddove la situazione epidemiologica dovesse richiederlo.

Stando alla commissione, prima di adottare nuovi provvedimenti, il Governo dovrebbe prima valutare l'efficacia delle misure annunciate dai Cantoni nei giorni scorsi. Ulteriori provvedimenti andrebbero inoltre limitati ai Cantoni dove la pandemia sta evolvendo in maniera preoccupante. Ad esempio, quando il numero di infezioni aumenta esponenziale o quando si stima che il sistema sanitario abbia raggiunto i suoi limiti.

Ristoranti aperti fino alle 22, aperture domenicali

Nell'attesa che il Consiglio federale confermi le nuove misure per i settori della ristorazione e del commercio al dettaglio domani, la commissione si appella all'esecutivo affinché questi settori non debbano già chiudere alle 19, ma rimangano aperti almeno fino alle 22.

Per quanto riguarda la prevista chiusura domenicale, una restrizione che interesserebbe in particolare i settori della ristorazione e del commercio al dettaglio, la commissione vuole che si rinunci del tutto a un provvedimento. Se questi piani dovessero invece essere confermati, il Consiglio federale dovrebbe anche annunciare misure semplici e rapide per compensare le mancate entrate per questi settori.

L'annuncio nei giorni scorsi di ulteriori restrizioni da parte del Governo è stato accolto freddamente da diversi Cantoni.  Quelli romandi, che avevano già adottato misure più severe che altrove e si preparavano ad allentarle, non hanno nascosto la loro collera per la sostanza del nuovo ‘pacchetto’ di misure e le modalità con cui è stato comunicato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved