PHI Flyers
2
NY Islanders
2
2. tempo
(1-1 : 1-1)
BOS Bruins
1
CAR Hurricanes
5
1. tempo
(1-5)
WAS Capitals
2
WIN Jets
2
2. tempo
(1-2 : 1-0)
OTT Senators
1
BUF Sabres
1
2. tempo
(0-1 : 1-0)
DAL Stars
MON Canadiens
02:30
 
CAL Flames
FLO Panthers
03:00
 
berset-gli-impianti-sciistici-rimarranno-aperti
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
7 ore

Lacune nel registro di Swisstransplant, Mister dati al lavoro

Possibili violazioni delle norme sulla privacy e dei requisiti di sicurezza. Adrian Lobsiger vuole vederci chiaro dopo le rivelazioni di ‘Kassensturz’
Svizzera
7 ore

Lupo in Svizzera, ‘consentire l’uccisione preventiva’

Anche la competente commissione del Consiglio degli Stati vuole poter regolare i branchi sul modello di quanto già avviene per lo stambecco
Svizzera
10 ore

Cade da un ponte di carico: un ferito a Thusis

L’uomo, un camionista 58enne, stava scaricando una turbina da neve quando ha perso l’equilibrio
Svizzera
11 ore

‘La regola delle 2G? È una restrizione ancora giustificata’

Virginie Masserey fa il punto alla situazione della pandemia in Svizzera. Infezioni ad alto livello ma stabili
Svizzera
13 ore

Coronavirus, in 24 ore 29’142 nuovi casi in Svizzera

Eseguiti 76’619 test. In crescita il numero di persone ospedalizzate (+125) e quello dei decessi (+14)
Svizzera
15 ore

Oltre duecento milioni di pacchi in un anno per la Posta

Più pacchi e meno lettere nel 2021 per il gigante giallo: il trend prosegue. Creati 809 impieghi con la nuova unità logistica
Svizzera
16 ore

Terriccio prende fuoco: principio d’incendio a Ruschein

A domare le fiamme sono stati i residenti del condominio. Polizia cantonale al lavoro per stabilire le cause del rogo
Svizzera
16 ore

Vendite per 13,25 milioni: fatturato record per Caritas

Künzler: ‘Ma la sfida resta quella di alleggerire il più possibile il budget delle persone con difficoltà finanziarie’
Svizzera
16 ore

Tavolino Magico, distribuite 5’182 tonnellate di alimenti

Contro il ‘food waste’, cifre in aumento del 14 per cento rispetto al 2019. Aiutate oltre 21mila persone in difficoltà
Svizzera
17 ore

Scarsa efficacia protettiva: mascherina ritirata dal mercato

La Suva richiama per conto della Procurement Corp Ag il dispositivo di protezione N95/Ffp2 della marca ‘Zg’
Svizzera
1 gior

I Cantoni sostengono proroga ‘2G’, ma solo fino a fine febbraio

Consultazione sulle misure del Consiglio federale: sì alla riduzione della durata del certificato sanitario, no all’insegnamento terziario a distanza
Svizzera
1 gior

Vent’anni di prigione per l’assassino di Yverdon

Un giovane, oggi ventiduenne, riconosciuto colpevole di avere ucciso un ventunenne con un colpo alla testa, per questioni di droga
Svizzera
1 gior

In Svizzera più contagi ma ricoveri stabili e meno decessi

Continua a scendere il tasso di riproduzione del virus, oggi a 1,12. Rispetto a lunedì scorso, circa 4’000 casi in più ma stesso numero di ricoveri
26.11.2020 - 16:020
Aggiornamento : 18:18

Berset: 'Gli impianti sciistici rimarranno aperti'

Il Consigliere Federale precisa che l'apertura degli impianti rappresenta 'una grossa sfida'. E ha dichiarato che il vaccino anti Covid dovrà essere gratuito

a cura de laRegione

Gli impianti di risalita possono rimanere aperti o aprire a severe condizioni e seguendo piani di protezione appropriati. Lo ha dichiarato il consigliere federale Alain Berset in una conferenza stampa a Berna tenuta assieme al presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS), Lukas Engelberger.

"La stagione invernale è già cominciata in taluni comprensori sciistici svizzeri. Si tratta di una grossa sfida. E c'è bisogno non solo di buoni piani di protezione ma anche di una severa attuazione", ha precisato Berset. Secondo il consigliere federale, occorre vedere se tali piani dovranno essere adattati d'intesa con i vari cantoni.

Questi ultimi, come è avvenuto durante tutta la seconda ondata, possono comunque sempre prendere delle decisioni più o meno severe rispetto a quanto deciderà il Consiglio federale in questo ambito.

Berset ha ricordato che in alcuni Paesi confinanti è stata decisa la chiusura delle stazioni sciistiche. "Per questo l'apertura degli impianti elvetici è una grossa sfida", senza dimenticare il timore di possibili arrivi di appassionati dello sci dall'estero e di eventuali assembramenti nelle stazioni di montagna.

Il consigliere federale ha sottolineato che è in stretto contatto con i colleghi degli Stati confinanti e segue da vicino quali decisioni saranno prese in Francia, Austria, Italia e Germania.

Prossime settimane determinanti

Il ministro della sanità ha insistito sul fatto che le prossime settimane saranno determinanti nella lotta contro il coronavirus. Per questo il Consiglio federale auspica di poter discutere con i Cantoni di un pacchetto di misure per le feste di fine anno.

Anche se la maggior parte dei dati mostrano un calo dei contagi, occorre "continuare con il lavoro fatto finora", ha indicato ai media Berset. Il friburghese ha ricordato che l'evoluzione è asimmetrica: se i cantoni romandi hanno registrato un calo molto rapido del numero di casi, in taluni cantoni svizzero-tedeschi il tasso di riproduzione del virus è ora superiore a 1.

Al fine di limitare i rischi, durante le ultime settimane dell'anno il Consiglio federale vuole concertarsi con i Cantoni prima di adottare dei provvedimenti per le feste natalizie e Capodanno. Tale insieme di provvedimenti includerebbe gli sport invernali.

Primi vaccini forse già all'inizio del 2021

La Confederazione sta lavorando intensamente in vista dell'omologazione dei vaccini contro il coronavirus. Secondo Berset, in una prospettiva realistica si potrebbe cominciare con i primi vaccini forse già "all'inizio del prossimo anno". Ma non ci sarà alcuna omologazione urgente.

La Svizzera ha identificato i prodotti che potranno essere il più rapidamente possibile sul mercato e che produrranno gli effetti migliori, ha sottolineato il ministro della sanità, aggiungendo che diversi vaccini sono al momento esaminati da Swissmedic, l'agenzia elvetica di controllo dei medicamenti.

Non appena avremo l'omologazione, potremmo cominciare con le prime vaccinazioni. Si tratta "della più importante sfida logistica nel settore sanitario di tutti i tempi", secondo Berset. I cantoni saranno competenti affinché la popolazione possa essere immunizzata il più rapidamente possibile.

Il consigliere federale ha inoltre affermato che si sta discutendo in questo momento a chi saranno somministrate le prime vaccinazioni. Ciò dipenderà da molti fattori, ha precisato l'esperta dell'UFSP, Nora Kronig.

Situazione è ancora seria

Dal canto suo il presidente della CDS Lukas Engelberger ha dichiarato ai media come la situazione sia ancora seria. Non è ancora arrivato il momento di pensare a un generale allentamento delle misure, ha aggiunto.

Il consigliere di Stato basilese ha poi rilevato come tra i direttori cantonali e il consigliere federale Alain Berset vi sia un'unità di intenti al fine di lottare contro la propagazione del virus.

Engelberger ha inoltre ricordato come l'ultima volta che si era presentato davanti ai media assieme a Berset, il 22 ottobre scorso, la situazione fosse molto più tesa. Oggi, ha ammesso, ci sono dei miglioramenti. "Ma vi sono ancora troppi contagi, troppi ricoveri in ospedale e troppi decessi. Anche il tasso di positività durante i test è ancora molto elevato".

"Per questo anche l'economia deve capire che non è ancora arrivato il momento per un allentamento generale". Se non riapriamo tutto adesso è anche per non trovarci in seguito di fronte a una terza ondata di Covid-19, ha aggiunto Engelberger, il quale ha infine rivolto un appello alla popolazione: "Per favore siate prudenti, anche durante il Black Friday. Se non siamo prudenti oggi, potremmo pagarlo a caro prezzo a Natale".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved