coronavirus-berset-15-milioni-di-dosi-di-vaccino-assicurate
Alain Berset (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
4 ore

‘In Svizzera le misure di gestione del lupo sono efficaci’

Secondo uno studio l’abbattimento di singoli esemplari ha permesso di ridurre le predazioni. Valutato positivamente anche l’impiego dei cani da pastore.
Svizzera
5 ore

Processo Vincenz: ‘Un Tour de Suisse nei locali a luci rosse’

È iniziata la requisitoria del Ministero pubblico al Tribunale distrettuale di Zurigo, dove da ieri è alla sbarra l’ex Ceo di Raiffeisen
Svizzera
6 ore

Più di 1’100 terremoti registrati lo scorso anno in Svizzera

Il Servizio sismico svizzero (Sed) fornisce cifre leggermente inferiori a quelle degli anni precedenti: ad aumentare, quelli mediamente forti.
Svizzera
8 ore

Lavoro ridotto, prorogate misure e tutela per soggetti al 2G+

Le aziende alle quali le autorità hanno imposto l’obbligo 2G potranno far valere il diritto all’indennità di lavoro ridotto
Svizzera
9 ore

Il Consiglio federale non andrà a Pechino per le Olimpiadi

A causa dell’incerta situazione pandemica, l’Esecutivo ha reso noto oggi di aver deciso di non presenziare ai Giochi olimpici e paralimpici invernali
Svizzera
9 ore

‘Gravi lacune nelle perizie degli esperti dell’Ai’

Inclusion Handicap punta il dito contro istituti ed esperti che non soddisfano requisiti di base per garantire la qualità della valutazione
Svizzera
9 ore

Dall’energia solare 15 volte più elettricità entro il 2050

Swissolar presenta un piano in 11 punti per l’espansione del fotovoltaico. Il presidente Grossen: ‘Occorre costruire di più e più rapidamente’.
Svizzera
10 ore

In Svizzera il balzo dei contagi non spinge sulle cure intense

Resta stabile intorno a un quarto dei posti letto totali, la presenza di pazienti Covid nei reparti per i pazienti più gravi. Segnalati 13 decessi
Svizzera
12 ore

Pene più severe per il traffico di piante e animali protetti

Dal 1° marzo chi commercia illegalmente specie protette a livello internazionale rischierà il carcere fino a 5 anni
Svizzera
1 gior

Non sottovalutare la velocità della slitta, e il casco sempre

È la raccomandazione dell’Ufficio prevenzione infortuni per evitare fratture, ferite o lesioni più gravi
14.12.2020 - 12:310
Aggiornamento : 17:12

Coronavirus, Berset: '15 milioni di dosi di vaccino assicurate'

'I cantoni siano pronti a distribuire i medicinali'. Intanto la situazione rimane preoccupante. I cantoni: 'Favorevoli a nuove misure'

«Abbiamo 15 milioni di dosi riservate dei vari vaccini, sufficienti per poco più di 7 milioni di persone». A confermarlo è il consigliere federale Alain Berset a margine dell'incontro odierno con i rappresentanti della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (Cds). Potrebbero essere distribuiti già a inizio gennaio, previa autorizzazione di Swissmedic. Intanto la situazione in Svizzera rimane critica e le Feste che si avvicinano preoccupano non poco, tanto che anche la Cds – a margine dello scambio di idee "aperto, ma anche critico" – si è detta d'accordo con l'eventuale adozione di ulteriori misure da parte della Confederazione. «Vediamo che le cifre aumentano o rimangono stabili anche là dove erano calate», ha fatto notare Berset, aggiungendo che il tasso di riproduzione a livello nazionale è attualmente sopra l'1, indice che il virus sta aumentando la sua diffusione, pur con importanti differenze tra i regioni. 

«Abbiamo bisogno di un tasso di diffusione del virus per permettere un tracciamento efficace», ha chiosato Berset. Ecco perché il Consiglio federale sta lavorando su possibile «regole generali per il periodo di festa, dove i contatti privati aumentano in maniera importante. Sono possibili più scenari e cercheremo di avere dei criteri più precisi possibili». Tra questi è stato citato il tasso di riproduzione, ma anche i posti in terapia intensiva. Il governo federale ne discuterà venerdì. «Non siamo noi a dettare il ritmo, ma la diffusione del virus.»

I cantoni devono essere pronti a distribuire il vaccino

Intanto, ha rilevato il consigliere federale, Swissmedic procede con l'analisi dei vaccini in vista di un'autorizzazione di utilizzo in Svizzera. «La Confederazione ha scelto i vaccini, li ha acquistati e li distribuirà ai cantoni. Saranno poi questi ad essere responsabili di distribuirli sul proprio territorio. Dovranno quindi farsi trovare pronti non appena Swissmedic autorizzerà questi medicinali. Indicativamente dovranno essere pronti a inizio anno».

I cantoni a favore di nuove misure

I direttori della sanità pubblica «sostengono le misure prese settimana scorsa dalla Confederazione – ha commentato Lukas Engelberger, presidente della Cds –. Vogliamo meno morti possibile da questa pandemia, e non parlo solo di chi muore per Covid-19. Vogliamo uscire con una società intatta».

Stando al presidente della Cds «le cifre delle ospedalizzazioni devono diminuire e vogliamo essere pronti dai primi giorni del 2021 a distribuire i vaccini. È una sfida logistica enorme, che dobbiamo affrontare».

Per quanto riguarda le misure che potrebbe prendere Berna in vista delle feste, «non si è mai discusso di lockdown», ha aggiunto Engelberger. «C'era però un consenso verso nuove misure» e questo pure comprendendo le voci molto critiche. Che, tuttavia, non sono state precisate.

Durante questa seconda ondata «abbiamo cercato una via che non prevedesse chiusure generalizzate – ha ricordato dal canto suo Berset –, ma ciò funziona solo se tutti fanno la loro parte». Altrimenti, ha specificato il consigliere federale, si tornerà prendere misure molto più incisive. La discussione in Consiglio federale è prevista venerdì.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved