laRegione
covid-superata-soglia-6-500-casi-un-tampone-su-4-positivo
Foto Keystone
Svizzera
23.10.2020 - 12:200
Aggiornamento : 14:29

Covid, superata soglia 6'500 casi. Un tampone su 4 positivo

In Svizzera nelle ultime 24 ore si sono registrati 6'634 nuovi contagi (tasso di positività al 26,5%), 117 nuovi ricoveri e 10 decessi

In Svizzera è nuovo record nei contagi giornalieri. Nelle ultime 24 ore ne sono stati segnalati 6'634 all'Ufficio federale della sanità pubblica, su un totale di 25'061 tamponi eseguiti. Ciò significa che più di un tampone su quattro (più precisamente il 26,5%) risulta provenire da una persona infetta. Le nuove ospedalizzazioni a livello nazionale sono 117 mentre i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 10.

In Ticino i nuovi casi giornalieri hanno toccato quota 295. Vi sono 16 persone in più che hanno richiesto il ricovero in ospedale, portando il totale a 58. E si lamenta pure un nuovo decesso.

Oggi a livello nazionale è dunque la terza giornata consecutiva sopra i 5'000 casi. Cifre ed evoluzione che più volte Confederazione e cantoni hanno definito come preoccupanti, ma che derivano anche da un maggior numero di test. Di fronte all'aggravarsi della situazione («Siamo passati dalla miglior situazione epidemiologica in Europa alla peggiore in poche settimane», ha commentato Alain Berset nei giorni scorsi), domenica la Confederazione aveva varato nuove misure a livello nazionale, tra cui l'obbligo di portare la mascherina nei luoghi chiusi accessibili al pubblico e la riduzione del numero massimo per gli assembramenti a 15 persone si nei luoghi pubblici, sia per gli eventi privanti. Per questi ultimi, da 16 invitati in poi, è obbligatoria la mascherina e, oltre i 100, serve un piano di protezione. Un nuovo giro di vita a livello federale potrebbe giungere mercoledì prossimo, quando il Consiglio federale si chinerà di nuovo sulla questione. Sul tavolo, la richiesta dei direttori cantonali della sanità di misure più stringenti, come l'obbligo della mascherina sul posto di lavoro.

 

Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved