ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
7 min

Una coppia trova una busta con ventimila franchi per strada

I due onesti cittadini hanno rintracciato quindi l’anziano proprietario e gli hanno restituito la busta on l’ingente somma
Svizzera
2 ore

‘Brilla’ un bancomat a Füllinsdorf, malviventi in fuga

Altro botto nella notte in Svizzera. Stavolta è toccato a un impianto di erogazione di contante di Basilea Campagna
Svizzera
3 ore

Sì del Nazionale all’imposta minima delle grandi multinazionali

Restano solo da appianare alcune divergenze relative alla ripartizione tra Confederazione e Cantoni del gettito supplementare
Svizzera
3 ore

‘L’affitto pesa in modo sproporzionato sul reddito’

Grido d’allarme dell’Associazione Svizzera Inquilini. Sommaruga: ‘Per le famiglie a basso reddito raggiunti i limiti della sopportazione’
Svizzera
3 ore

In dogana con un ghepardo imbalsamato

Benché debitamente dichiarato, l’animale è stato sequestrato in quanto mancava l’autorizzazione basata sulla convenzione di Washington
Svizzera
3 ore

Duecentomila voci per la responsabilità delle multinazionali

A due anni dalla bocciatura alle urne dell’iniziativa, depositata alla Cancelleria federale una petizione che chiede una legge efficace
Svizzera
4 ore

Dodici milioni di... anelli per la Catena della solidarietà

È l’importo delle donazioni raccolte a favore delle vittime della carestia nell’Africa orientale
Svizzera
5 ore

Operaio travolto dal treno nella notte a Rickenbach

Nonostante i tentativi di rianimazione, l’uomo, un 34enne serbo, è deceduto sul posto. Ancora da chiarire le cause esatte dell’incidente
Svizzera
5 ore

Cure ambulatoriali e ospedaliere finanziate su base unitaria

Il Consiglio degli Stati approva la riforma di legge sull’assicurazione malattie. Sulla quale ora dovrà esprimersi il Nazionale
11.09.2020 - 14:42
Aggiornamento: 18:49

Coronavirus, nessuna quarantena rientrando da regioni di confine

Lo ha deciso questa mattina il Consiglio federale. Da lunedì nell'elenco diverse regioni francesi e quella di Vienna, in Austria

coronavirus-nessuna-quarantena-rientrando-da-regioni-di-confine
Alain Berset (Keystone)

Gli Stati confinanti non verranno inseriti nell'elenco dei Paesi a rischio che richiedono una quarantena. Lo saranno solo le loro regioni che superano il limite di 60 casi ogni 100mila abitanti sull'arco di due settimane, tranne quelle di confine. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale. La modifica entrerà in vigore il 14 settembre, contemporaneamente verrà aggiornato l’elenco delle regioni a rischio che includerà anche 9 regioni francesi e quella austriaca di Vienna.

In generale, le persone che entrano dalle regioni di confine di questi paesi non devono essere messe in una quarantena. «Potrebbe esserci qualche eccezione solo in caso vi siano degli hot-spot importanti di virus –, ha precisato il consigliere federale Alain Berset –. Il nostro obiettivo non è bloccare tutto, ma trovare un modo per convivere con il coronavirus senza perdere il controllo dell'infezione».

Per questo, ha aggiunto Berset, «abbiamo cercato una soluzione pragmatica. L'approccio tiene conto delle differenti situazioni epidemiologiche delle singole regioni: è una pratica che, peraltro, viene applicata da altri paesi». Ci sono eccezioni anche per chi rientra da regioni a rischio: «chi deve recarsi per ragioni mediche o professionali per meno di 5 giorni in questi paesi o regioni, e rispettano il piano di protezione, non deve rispettare la quarantena. Così come gli sportivi e gli artisti che partecipano a competizioni o rappresentazioni».

Alle frontiere «non saranno previsti controlli ulteriori. Non è realizzabile e non è realista – ha precisato Berset –. Ci appelliamo alla responsabilità individuale: se non è indispensabile, non recatevi in paesi o regioni a rischio. Se dovete farlo, mettetevi in quarantena. Questo per preservare la capacità di tracciamento dei cantoni e, di riflesso, per evitare che le persone sensibili possano essere toccate». 

Cantoni piuttosto a favore

 

I Cantoni si sono espressi prevalentemente in favore di questa procedura. Alcuni temono tuttavia che la nuova disposizione derogatoria per le regioni di confine comporti maggiori oneri e intacchi l’accettazione delle norme sulla quarantena, indica una nota odierna del Dipartimento federale dell'Interno (Dfi)

Contagi in aumento

Dallo scorso giugno il numero dei contagi è in costante aumento in Svizzera: alla fine di agosto sono stati registrate 1'844 nuove infezioni la settimana, ossia 18 volte di più rispetto all’inizio di giugno quando i casi di contagio la settimana era stati 98. In Francia, il numero aumenta in misura ancora più marcata e si situa in quasi tutte le regioni ben al di sopra del limite di 60 casi per 100mila persone nell’arco di due settimane. Questo limite è stato superato anche in alcuni länder dell’Austria, come pure in diversi Cantoni svizzeri. «A mia conoscenza l'incidenza del Covid-19 è più alta a Ginevra che dall'altra parte della forntiera», ha precisato Berset.

Quarantene ridotte

Il Consiglio federale ha infine adeguato la base di calcolo della durata della quarantena. I Cantoni possono ora computare il soggiorno in un Paese senza rischio elevato di contagio prima del rientro e ridurre di conseguenza la durata della quarantena in Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved