svizzera-diventano-42-i-paesi-considerati-a-rischio-covid-19
Alain Berset (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
3 ore

Donazione organi, più del modello può la sensibilizzazione

Il Consiglio nazionale vuole passare dal consenso esplicito a quello presunto. Ne abbiamo parlato con il dottor Paolo Merlani.
Svizzera
14 ore

Turismo in Svizzera, Parmelin discute coi responsabili di settore

Il settore chiede libertà di movimento fra paesi con livelli di contagio simili e certificato Covid Free per vaccinati riconosciuto a livello internazionale
Svizzera
15 ore

Donazione organi, dal Nazionale 'Sì' al consenso presunto

Chi non vuole donare i propri organi dopo la morte dovrà dichiararlo formalmente da vivo, altrimenti la scelta sarà presa dai congiunti o da persona di fiducia
Svizzera
15 ore

Materiale radioattivo nei vecchi aerei militari

'Si può escludere un pericolo per la salute a condizione che non si proceda a un intervento meccanico sul propulsore', dichiara l'esercito
Svizzera
15 ore

Lupo, abbattimenti più facili o più protezione del bestiame?

L'Udc chiede una soglia di animali uccisi più bassa per gli abbattimenti dei lupi, ambientalisti e sinistra propendono per più protezione delle mandrie
Svizzera
15 ore

È un 21enne vodese la prima recluta svizzera in sedia a rotelle

Lo scorso 15 marzo ha raggiunto la caserma di Payerne (Vd), iniziando il suo servizio in qualità di soldato d'esercizio nella logistica.
Svizzera
16 ore

La task force Covid-19: 'Buone ragioni per essere ottimisti'

Continua a preoccupare la variante inglese, ma si registra una stagnazione o addirittura una diminuzione dei ricoveri, anche in cure intense
Svizzera
16 ore

Riaperture, dai cantoni ok con riserve al piano del Governo

I cantoni della Svizzera orientale chiedono 'passi più rapidi in base al progresso delle vaccinazioni'. Da Lucerna richieste di maggio chiarezza sul turismo
Svizzera
17 ore

Paesi a rischio, da domani via dalla lista tre regioni italiane

Niente quarantena per arrivi da Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Toscana e, fra gli Stati, da Grecia, Kosovo e Bosnia. Dal 17 in lista la Basilicata
Svizzera
18 ore

Coronavirus, in Svizzera casi giornalieri ancora sotto i 2'000

Incidenza su 100'000 abitanti in costante calo, si liberano progressivamente i reparti di cure intense
Svizzera
22.07.2020 - 13:230
Aggiornamento : 21:28

Svizzera, diventano 42 i paesi considerati a rischio Covid-19

Da domani si aggiungono all'elenco la Bosnia, il Montenegro, il Messico e le Maldive. Stralciate la Svezia e la Bielorussia

La Svizzera ha esteso l'elenco dei Paesi considerati a rischio di infezioni da coronavirus, come già annunciato in precedenza. A partire da domani la quarantena sarà obbligatoria al rientro da 42 paesi, rispetto ai 29 paesi finora sulla lista. Sono stati aggiunti, fra gli altri, Bosnia, Montenegro e Messico, mentre sono state stralciate Svezia e Bielorussia. Chi si trova nei paesi che sono stati introdotti nella lista, dovranno quindi rispettare la quarantena al rientro, anche se quando erano partite la nazione in questione non figurava nella lista di Berna. Lo stesso dovrebbe valere anche per chi è rientrato negli ultimi 15 giorni dalle nuove nazioni a rischio, ha chiosato Stefan Kuster, Capo della Divisione malattie trasmissibili dell'Ufficio federale della sanità pubblica, parlando oggi ai media, ricordando che l'ordinanza ha uno sguardo retroattivo di, appunto, 15 giorni. 

 

La situazione epidemiologica nei Paesi inclusi ora nell'elenco è peggiorata, ha spiegato oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) sul suo sito web. L'adeguamento dell'elenco è giunto dunque ben prima di un mese dalla sua prima stesura. «La lista sarà adeguata all'evoluzione dei contagi a livello interazionale – ha commentato Kuster –. Ciò significa almeno una volta al mese. Ma è il virus a dettare il ritmo». Ecco la lista (in grassetto le novità):

  • Arabia Saudita
  • Argentina
  • Armenia
  • Azerbaigian
  • Bahrein
  • Bielorussia (non più in elenco dal 23 luglio)
  • Bolivia
  • Bosnia e Erzegovina (dal 23 luglio)
  • Brasile
  • Capo Verde
  • Cile
  • Colombia
  • Costa Rica (dal 23 luglio)
  • Ecuador (dal 23 luglio)
  • El Salvador (dal 23 luglio)
  • Emirati arabi uniti (dal 23 luglio)
  • Eswatini (Swasiland) (dal 23 luglio)
  • Guatemala (dal 23 luglio)
  • Honduras
  • Iraq
  • Isole Turks e Caicos
  • Israele
  • Kazakistan (dal 23 luglio)
  • Kirghizistan (dal 23 luglio)
  • Kosovo
  • Kuwait
  • Lussemburgo (dal 23 luglio)
  • Macedonia del Nord
  • Maldive (dal 23 luglio)
  • Messico (dal 23 luglio)
  • Moldavia
  • Montenegro (dal 23 luglio)
  • Oman
  • Panama
  • Perù
  • Qatar
  • Repubblica Dominicana
  • Russia
  • Serbia
  • Stati Uniti d’America (incluso Porto Rico e le Isole Vergini americane)
  • Sudafrica
  • Suriname (dal 23 luglio)
  • Svezia (non più in elenco dal 23 luglio)
  • Territorio palestinese occupato (dal 23 luglio) 

Dall'inizio di luglio è obbligatoria la quarantena al ritorno in Svizzera da alcuni Paesi considerati ad alto rischio di contagio. Le persone interessate devono presentarsi alle autorità cantonali entro due giorni. Queste ultime verificano il rispetto della quarantena mediante controlli sporadici.

Negli scorsi giorni è emerso come meno della metà di chi rientrava da paesi a rischio si era annunciato. Secondo Kuster, la stesura delle liste di Paesi a rischio ha avuto comunque un effetto preventivo: molte persone hanno deciso semplicemente di non partire per l'estero, preferendo rimanere a casa, e annullando un viaggio previsto da tempo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved