laRegione
Nuovo abbonamento
restrizioni-per-il-covid-logico-tonfo-dei-pernottamenti
Ti-Press
Svizzera
06.07.2020 - 09:290
Aggiornamento : 13:08

Restrizioni per il Covid, logico tonfo dei pernottamenti

Il turismo ha risentito pesantemente delle misure adottate: a maggio notti in calo di quasi l'80% in Svizzera rispetto al 2019, del 72% in Ticino

Crollo del turismo in Svizzera nel mese di maggio, sempre sulla scia delle restrizioni legate al coronavirus: i pernottamenti sono stati 625'054, in flessione del 79,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. In Ticino la contrazione è stata del 72,3% a 230'301 pernottamenti, mentre i Grigioni hanno contenuto il crollo con 123'351 notti (-46,4%).

Stando ai dati diffusi oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) nel quinto mese dell'anno la diminuzione in assoluto più marcata è stata quella registrata a Zurigo (-91,5%), seguita da Ginevra (-90,8%). Si è tuttavia registrato un miglioramento rispetto al mese di aprile, nel quale la diminuzione in tutta la Confederazione si era attestata al -92,4% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

© Regiopress, All rights reserved