Svizzera
13.03.2019 - 12:000

I fiori di canapa sottostanno all'imposta sul tabacco

Sentenza del Tribunale amministrativo federale che applica la legge non solo ai manufatti, bensì anche ai prodotti di sostituzione.

Il Tribunale amministrativo federale (Taf) ha concluso che i fiori di canapa, che vengono utilizzati prevalentemente come tabacchi manufatti, devo sottostare alla stessa imposta. In Svizzera, la canapa con un contenuto di Thc inferiore all'1 per cento può essere acquistata legalmente e viene offerta e utilizzata in svariati modi. Oltre a prodotti lavorati quali oli e tisane, vengono offerti in vendita anche fiori di canapa. 

Opposizione di produttori e commercianti
Il 22 febbraio 2017 la sezione Imposte sul tabacco e sulla birra della Direzione generale delle dogane aveva comunicato ai produttori e commercianti di canapa che i prodotti destinati a essere fumati sottostavano all’imposta conformemente alla legge sull’imposizione del tabacco. In reazione a tale comunicazione, vari produttori e commercianti avevano dichiarato alle dogane i prodotti da loro offerti in vendita. Dopo la tassazione da parte di quest’ultima, alcuni produttori e commercianti avevano contestato la decisione, giungendo infine dinanzi al Tribunale amministrativo federale.

Imponibili anche i prodotti di sostituzione del tabacco
Nella fattispecie, il caso riguardava soltanto la tassazione dei fiori di canapa. Il Taf giunge alla conclusione che questi vengono prevalentemente fumati, o in ogni caso utilizzati come prodotti del tabacco, e vengono considerati come tali anche dai clienti. Pertanto, devono essere assoggettati all’imposta sul tabacco. La legge sull’imposizione del tabacco stabilisce infatti che l’imposta si applica non solo ai tabacchi manufatti, bensì anche ai prodotti di sostituzione. Nel caso concreto veniva inoltre ad aggiungersi anche il fatto che sul proprio sito Internet la ricorrente offriva i fiori di canapa segnatamente in abbinamento con accessori da fumo. 

Stessa imposta del tabacco trinciato fine
Ai fiori di canapa si applica la stessa aliquota prevista per il tabacco trinciato fine (38 franchi per chilogrammo e 25 per cento del prezzo al minuto, come minimo 80 franchi al chilogrammo). Come questo, i fiori di canapa vengono fumati in particolare in sigarette arrotolate a mano. Il Taf conclude che l’aliquota d’imposta prevista per l’altro tabacco da fumo, pari attualmente al 12 per cento, non è applicabile. Oltre alla citata sentenza, il Taf ha pronunciato altre due sentenze sull’assoggettamento dei fiori di canapa all’imposta sul tabacco, nelle quali è giunto alle stesse conclusioni.

© Regiopress, All rights reserved