Chiasso
Vaduz
16:00
 
Sion
Lucerna
16:00
 
S.Gallo
Lugano
16:00
 
Thun
Servette
16:00
 
Chiasso
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
16:00
Vaduz
Ultimo aggiornamento: 25.08.2019 15:41
Sion
SUPER LEAGUE
0 - 0
16:00
Lucerna
Ultimo aggiornamento: 25.08.2019 15:41
S.Gallo
SUPER LEAGUE
0 - 0
16:00
Lugano
Ultimo aggiornamento: 25.08.2019 15:41
Thun
SUPER LEAGUE
0 - 0
16:00
Servette
Ultimo aggiornamento: 25.08.2019 15:41
(Ti-Press)
Svizzera
22.01.2019 - 17:040
Aggiornamento : 17:33

Svizzera, stato sociale

Se calcolato in base al potere d'acquisto, il sostegno sociale elvetico è il più alto d'Europa. Ma relativo al Pil è in fondo alla classifica

Le prestazioni sociali in Svizzera nel 2016 hanno raggiunto un valore elevato. Ciò vale anche nel confronto internazionale. Convertito in potere d'acquisto per abitante nessuno dei cinque più grandi Stati dell'Unione europea (Ue) ha fornito un sostegno pari a quello della Confederazione.

Ma attenzione: se si considera come criterio il prodotto interno lordo (Pil) la Svizzera appare come un sostenitore piuttosto avaro. Poiché il Pil nella Confederazione è alto, la quota destinata alle prestazioni sociali è più piccola che altrove: dei cinque Stati più popolosi dell'Ue solo la Spagna spende percentualmente meno per le prestazioni sociali rispetto alla Svizzera, ossia il 23,9%. Nella Confederazione sono circa 2 punti percentuali in più. La Francia distribuisce quasi un terzo del suo Pil ai bisognosi.

Tuttavia calcolato in base alla unità monetaria comune artificiale standard del potere d'acquisto (SPA) la Svizzera è all'avanguardia. Per abitante vengono pagati 11'105 SPA nelle prestazioni sociali. In Germania quasi 10'500, in Francia qualcosa sopra i 10'000, in Italia e in Gran Bretagna circa 7800 e in Spagna 6237 SPA. Nell'Europa orientale i valori sono di norma sotto i 3000. Il fanalino di coda è rappresentato dalla Serbia con 2300, come indicano le recenti cifre dell'Ufficio federale di statistica.

Una notevole differenza si nota nelle fonti di finanziamento. In Svizzera lo Stato mette meno mano al portafoglio rispetto agli altri cinque Stati presi in considerazione per il confronto: in Svizzera dal settore pubblico proviene il 23,7% delle prestazioni sociali, in Italia e in Gran Bretagna supera il 48%.

Con il 66,1% dei costi in Svizzera i datori di lavoro e gli assicurati assumono più oneri sociali rispetto agli altri cinque Paesi dell'Ue: in Germania e in Francia da questa fonte provengono tra il 60 e il 64% delle prestazioni sociali, in Gran Bretagna solo il 38,1%.

In tutti i Paesi presi in considerazione l'età e la salute sono le voci di bilancio più importanti. Le differenze nei settori in cui le prestazioni sociali vengono pagate sono minime.                                                                                                                                                                                          

Tags
prestazioni
svizzera
prestazioni sociali
cinque
pil
acquisto
potere acquisto
gran bretagna
potere
francia
© Regiopress, All rights reserved