laRegione
Nuovo abbonamento
Polizia cantonale Grigioni
GRIGIONI
05.11.2018 - 18:290

Accoltella la moglie e dà fuoco alla loro abitazione

Episodio di violenza domestica in Bassa Engadina. La donna è stata ferita durante una lite. L'uomo, un ex poliziotto, è stato arrestato

Un ex poliziotto 60enne ha accoltellato la moglie 45enne durante una lite ed ha poi dato fuoco all'abitazione comune. Il tutto è avvenuto oggi pomeriggio a Sent, nel comune di Scuol, in Bassa Engadina (GR), comunica la polizia cantonale. L'uomo è stato arrestato.

Il servizio medico di emergenza ha ricevuto una segnalazione riguardo una donna ferita a Sent poco prima delle 13. Poco dopo il ritrovamento della donna, nella casa in cui era avvenuta la discussione con il marito è scoppiato un incendio.

Durante la giornata, spiega la polizia in una nota, in casa della coppia c'erano stati dei battibecchi tra i due. Secondo una prima ricognizione dei fatti, la donna è riuscita a scappare nonostante le gravissime ferite riportate ed è stata soccorsa per strada da una terza persona che ha allarmato i soccorsi. La vittima ha ricevuto le prime cure dal team di un'ambulanza dell'ospedale di Scuol e poi è stata elitrasportata all'ospedale cantonale dei Grigioni a Coira con un elicottero della Rega.

A causa delle fiamme e delle armi da fuoco in possesso del 60enne, custodite in casa, le forze di polizia non sono riuscite ad arrivare all'uomo e i vigili del fuoco non hanno potuto iniziare immediatamente lo spegnimento dell'incendio. Poco dopo le 13 si sono sentite delle esplosioni provenire dalla casa e poco prima delle 14, l'uomo è uscito dall'edificio ed è stato arrestato.

I vigili del fuoco sono riusciti a impedire che le fiamme si propagassero ad altri edifici e ad estinguere l'incendio durante il pomeriggio. Tre uomini del Corpo delle guardie di confine e tre della polizia cantonale dei Grigioni hanno dovuto essere medicati presso l'ospedale di Scuol per avvelenamento da fumo.

Il sospetto, conclude la nota, è un ex dipendente della polizia cantonale retica. L'edificio ha subito gravi danni e non è più abitabile. Insieme alla procura grigionese la polizia ha avviato le indagini per chiarire quanto accaduto.

© Regiopress, All rights reserved