laRegione
Nuovo abbonamento
Ti-Press
Svizzera
08.10.2018 - 11:570

Elezioni federali, il Plr avanza nei cantoni

A un anno dall'appuntamento elettorale, dal 2015 i liberali hanno conquistato il maggior numero di seggi, In calo, invece, Udc e Ppd.

A un anno dalle elezioni federali, il Plr appare in fase ascendente: dalla fine del 2015 a oggi è infatti il partito che ha conquistato il maggior numero di seggi nei parlamenti cantonali. In fase calante, invece, l'Udc e soprattutto il Ppd.

Dalle ultime elezioni federali, nell'autunno di tre anni fa, sono 19 i cantoni che hanno rinnovato i rispettivi legislativi: l'ultimo, nello scorso week-end, è stato Zugo. In palio vi erano circa i tre quarti dei 2'559 seggi disponibili, escludendo Appenzello Interno, dove l'appartenenza politica riveste un ruolo marginale.

Dalla contesa politica il Plr esce chiaramente vincitore, con un guadagno di 28 mandati e un totale di 573 seggi, più dell'Unione democratica di centro, che è il primo partito su scala federale. Il Plr vede così avvicinarsi l'obiettivo di diventare il prossimo anno la seconda formazione politica su scala nazionale, superando quindi i socialisti.

Ma non sarà impresa facile. Anche il Ps, infatti, gode attualmente del favore degli elettori: nei 25 parlamenti cantonali ha infatti conquistato 18 seggi supplementari, per un totale di 472. In progressione pure i Verdi (+19 a un totale di 193 mandati) e i Verdi liberali (+4 a 86).

L'Udc, che si è chiaramente imposta nelle federali del 2015, ha segnato un buon avvio nell'attuale legislatura, con un'avanzata di 8 seggi nel solo 2016. Ma poi vi è stata un'inversione di tendenza: nel 2017 e 2018 ha perso nei legislativi cantonali 21 mandati. Oggi si ritrova con 13 rappresentanti in meno, per un totale di 569.

Sul fronte dei perdenti pure il Ppd: nel periodo in rassegna ha ceduto 29 seggi a complessivi 421. Stesso scenario per il Partito borghese democratico: -15 mandati a un totale di 58.

© Regiopress, All rights reserved