Ti-Press
Svizzera
01.06.2018 - 14:580

AutoPostale, Argovia rivuole i suoi contributi

Cantone e Comuni intendono chiedere la restituzione dei soldi pagati in eccesso a causa delle irregolarità contabili emerse nelle scorse settimane

Dopo le irregolarità riscontrate nelle sovvenzioni concesse a favore del traffico viaggiatori regionale di AutoPostale, il Cantone di Argovia e i Comuni chiedono la restituzione dei contributi versati in eccesso. Secondo il governo cantonale l’entità della somma non è ancora chiara. Argovia paga 47 milioni di franchi l’anno per le prestazioni di AutoPostale. La ripartizione tra Stato ed enti locali dei contributi pagati in eccesso non può essere calcolata semplicemente in modo lineare, ha indicato oggi l’esecutivo cantonale nella sua presa di posizione a una interpellanza dell’Udc. Le irregolarità presso AutoPostale sono venute a galla nell’ambito delle attività di revisione svolte dall’Ufficio federale dei trasporti: è risultato che a livello nazionale tra il 2007 e il 2015 AutoPostale ha incassato indebitamente, attraverso manipolazioni contabili, sussidi federali e cantonali per un totale di 78,3 milioni di franchi.

Potrebbe interessarti anche
Tags
argovia
contributi
irregolarità
eccesso
© Regiopress, All rights reserved