laRegione
Nuovo abbonamento
crepe-in-cinque-f/a-18-per-ora-non-possono-volare
Svizzera
05.02.2018 - 18:070

Crepe in cinque F/A-18, per ora non possono volare

La verifica dei componenti per identificare eventuali danni avviene mediante un apparecchio speciale

In cinque F/A-18 sono state scoperte delle crepe. Questi aerei sono stati temporaneamente tolti dall’esercizio. Lo comunica il Dipartimento della difesa (Ddps) al termine dell’ispezione alla quale sono stati sottoposti tutti i velivoli di questo tipo.

Il 29 gennaio 2018, in occasione di un controllo intermedio, è stata individuata la rottura di una cerniera di fissaggio dell’aletta di atterraggio di un F/A-18. Per precauzione l’esercito ha quindi deciso di esaminare tutti i 30 velivoli di questo tipo in dotazione alle Forze aeree elvetiche.

La priorità è stata data alla verifica dei due F/A-18 impiegati per il servizio di polizia aerea e in seguito ai velivoli rimanenti impiegati per il servizio di volo delle Forze aeree. Tali verifiche si sono concluse la settimana scorsa e hanno permesso di scoprire crepe in altri tre jet.

In un secondo momento sono stati controllati anche i sette aerei attualmente in manutenzione presso la Ruag Aviation. In uno di questi è stata individuata una crepa, portando così il numero complessivo di aerei interessati a cinque.

Per il momento questi velivoli non vengono impiegati, spiega il Ddps precisando che il servizio di polizia aerea e gli impieghi delle Forze aeree continuano a essere garantiti senza limitazioni. La sorveglianza permanente dello spazio aereo non ne ha quindi risentito.

Anche le esigenze d’istruzione e d’allenamento delle Forze aeree continuano per il momento ad essere soddisfatte, non ci sono tuttavia più velivoli di riserva. Eventuali conseguenze a medio termine potranno essere stabilite soltanto una volta concluse tutte le analisi, afferma il dipartimento.

La verifica dei componenti per identificare eventuali crepe avviene mediante un apparecchio speciale. Tale procedimento, denominato controllo non distruttivo (Non Destructive Inspection), permette di identificare anche la più piccola crepa. Quelle scoperte durante i controlli non erano visibili a occhio nudo.

© Regiopress, All rights reserved