Borussia Dortmund
2
Slavia Praha
1
fine
(1-1)
Inter
1
Barcelona
2
fine
(1-1)
Benfica
3
Zenit Saint Petersburg
0
fine
(0-0)
Lyon
2
Rb Leipzig
2
fine
(0-2)
Chelsea
2
Lille
1
fine
(2-0)
Ajax
0
Valencia
1
fine
(0-1)
Borussia Dortmund
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
fine
1-1
Slavia Praha
1-1
1-0 SANCHO JADON
10'
 
 
BRANDT JULIAN
38'
 
 
 
 
42'
BORIL JAN
 
 
43'
1-1 SOUCEK TOMAS
ZAGADOU DAN-AXEL
49'
 
 
2-1 BRANDT JULIAN
61'
 
 
WEIGL JULIAN
66'
 
 
WEIGL JULIAN
77'
 
 
 
 
82'
COUFAL VLADIMIR
10' 1-0 SANCHO JADON
38' BRANDT JULIAN
BORIL JAN 42'
SOUCEK TOMAS 1-1 43'
49' ZAGADOU DAN-AXEL
61' 2-1 BRANDT JULIAN
66' WEIGL JULIAN
77' WEIGL JULIAN
COUFAL VLADIMIR 82'
Venue: Signal Iduna Park.
Turf: Natural.
Capacity: 81,360.
Referee: Sergei Karasev (RUS).
Assistant referees: Igor Demeshko (RUS), Maksim Gavrilin (RUS).
Fourth official: Sergei Lapochkin (RUS), Video Assistant Referee: Vitali Meshkov (RUS).
Assistant Video Assistant Referee: Sergei Ivanov (RUS).
MATCH SUMMARY: Dortmund must pick up more points than Inter to finish 3nd.
Slavia have 2 points and will finish 4rth.
6/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Inter
CHAMPIONS UEFA
1 - 2
fine
1-1
Barcelona
1-1
 
 
23'
0-1 PEREZ CARLES
 
 
35'
LENGLET CLEMENT
1-1 LUKAKU ROMELU
44'
 
 
VALERO BORJA
45'
 
 
 
 
49'
JUNIOR FIRPO
 
 
86'
1-2 FATI ANSSUMANE
DE VRIJ STEFAN
88'
 
 
ESPOSITO SEBASTIANO
90'
 
 
PEREZ CARLES 0-1 23'
LENGLET CLEMENT 35'
44' 1-1 LUKAKU ROMELU
45' VALERO BORJA
JUNIOR FIRPO 49'
FATI ANSSUMANE 1-2 86'
88' DE VRIJ STEFAN
90' ESPOSITO SEBASTIANO
Venue: San Siro.
Turf: Desso GrassMaster (Composed of natural grass and artificial fibres).
Capacity: 80,018.
Referee: Bjorn Kuipers (NED).
Assistant referees: Sander Roekel (NED), Erwin Zeinstra (NED).
Fourth official: Serdar Gu00f6zubuyuk (NED).
Video Assistant Referee: Pol van Boekel (NED).
Assistant Video Assistant Referee: Dennis Higler (NED).
MATCH SUMMARY: Inter will qualify with a win against Barcelona, who are without a victory in 8 games in Italy.
16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Benfica
CHAMPIONS UEFA
3 - 0
fine
0-0
Zenit Saint Petersburg
0-0
 
 
17'
SANTOS DOUGLAS
GABRIEL PIRES
19'
 
 
 
 
43'
OZDOEV MAGOMED
1-0 CERVI FRANCO
47'
 
 
 
 
55'
EROKHIN ALEKSANDR
 
 
56'
SANTOS DOUGLAS
2-0 PIZZI LUIS
58'
 
 
 
 
79'
2-1 AZMOUN SARDAR
SANTOS DOUGLAS 17'
19' GABRIEL PIRES
OZDOEV MAGOMED 43'
47' 1-0 CERVI FRANCO
EROKHIN ALEKSANDR 55'
SANTOS DOUGLAS 56'
58' 2-0 PIZZI LUIS
AZMOUN SARDAR 2-1 79'
Venue: Estadio do Sport Lisboa e Benfica.
Turf: Natural.
Capacity: 65,200.
Referee: Antonio Mateu Lahoz (ESP).
Assistant referees: Pau Cebrian Devu00eds (ESP), Roberto del Palomar (ESP).
Fourth official: Santiago Jaime Latre (ESP).
Video Assistant Referee: Alejandro Hernu00e1ndez (ESP).
Assistant Video Assistant Referee: Ricardo de Burgos (ESP).
MATCH SUMMARY: 16/12: Zenit are aiming to hold off Lyon to finish 2nd in GROUP G, while 3rd place is Benfica possibilities.
Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Lyon
CHAMPIONS UEFA
2 - 2
fine
0-2
Rb Leipzig
0-2
 
 
2'
UPAMECANO DAYOT
 
 
9'
0-1 FORSBERG EMIL
 
 
33'
0-2 WERNER TIMO
MENDES THIAGO
33'
 
 
1-2 AOUAR HOUSSEM
50'
 
 
 
 
52'
MUKIELE NORDI
 
 
62'
SARACCHI MARCELO
2-2 DEPAY MEMPHIS
82'
 
 
UPAMECANO DAYOT 2'
FORSBERG EMIL 0-1 9'
WERNER TIMO 0-2 33'
33' MENDES THIAGO
50' 1-2 AOUAR HOUSSEM
MUKIELE NORDI 52'
SARACCHI MARCELO 62'
82' 2-2 DEPAY MEMPHIS
Start of second half delayed.
Venue: Groupama Stadium.
Turf: Natural ( AirFibr hybrid grass).
Capacity: 57,261.
Referee: Anthony Taylor (ENG).
Assistant referees: Gary Beswick (ENG), Adam Nunn (ENG).
Fourth official: Craig Pawson (ENG).
Video Assistant Referee: Stuart Attwell (ENG).
Assistant Video Assistant Referee: Paul Tierney (ENG).
MATCH SUMMARY: 16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Chelsea
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
fine
2-0
Lille
2-0
1-0 ABRAHAM TAMMY
19'
 
 
2-0 AZPILICUETA CESAR
35'
 
 
 
 
40'
CELIK ZEKI
ZOUMA KURT
45'
 
 
 
 
67'
XEKA MIGUEL
 
 
78'
2-1 REMY LOIC
19' 1-0 ABRAHAM TAMMY
35' 2-0 AZPILICUETA CESAR
CELIK ZEKI 40'
45' ZOUMA KURT
XEKA MIGUEL 67'
REMY LOIC 2-1 78'
Venue: Stamford Bridge.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres) Capacity: 41,631.
Referee: Tasos Sidiropoulos (GRE).
Assistant referees: Polychronis Kostaras (GRE), Lazaros Dimitriadis (GRE).
Fourth official: Ioannis Papadopoulos (GRE).
Video Assistant Referee: Bastian Dankert (GER).
Assistant Video Assistant Referee: Mark Borsch (GER).
MATCH SUMMARY: 16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Ajax
CHAMPIONS UEFA
0 - 1
fine
0-1
Valencia
0-1
ALVAREZ EDSON
10'
 
 
 
 
24'
0-1 RODRIGO MACHADO
TAGLIAFICO NICOLAS
79'
 
 
 
 
79'
DOMENECH JAUME
ONANA ANDRE
81'
 
 
 
 
81'
PAREJO DANIEL
VAN DE BEEK DONNY
83'
 
 
 
 
86'
VALLEJO MANU
TADIC DUSAN
90'
 
 
 
 
90'
GABRIEL PAULISTA
10' ALVAREZ EDSON
RODRIGO MACHADO 0-1 24'
79' TAGLIAFICO NICOLAS
DOMENECH JAUME 79'
81' ONANA ANDRE
PAREJO DANIEL 81'
83' VAN DE BEEK DONNY
VALLEJO MANU 86'
90' TADIC DUSAN
GABRIEL PAULISTA 90'
Venue: Johan Cruyff Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 54,990.
Referee: Clement Turpin (FRA).
Assistant referees: Nicolas Danos (FRA), Cyril Gringore (FRA).
Fourth official: Frank Schneider (FRA).
Video Assistant Referee: Francois Letexier (FRA).
Assistant Video Assistant Referee: Jerome Brisard (FRA).
MATCH SUMMARY: Ajax and Valencia are vying to progress from GROUP H, although it is the Dutch side who hold the advantage.
16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Borussia Dortmund
2
Slavia Praha
1
fine
(1-1)
Inter
1
Barcelona
2
fine
(1-1)
Benfica
3
Zenit Saint Petersburg
0
fine
(0-0)
Lyon
2
Rb Leipzig
2
fine
(0-2)
Chelsea
2
Lille
1
fine
(2-0)
Ajax
0
Valencia
1
fine
(0-1)
Borussia Dortmund
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
fine
1-1
Slavia Praha
1-1
1-0 SANCHO JADON
10'
 
 
BRANDT JULIAN
38'
 
 
 
 
42'
BORIL JAN
 
 
43'
1-1 SOUCEK TOMAS
ZAGADOU DAN-AXEL
49'
 
 
2-1 BRANDT JULIAN
61'
 
 
WEIGL JULIAN
66'
 
 
WEIGL JULIAN
77'
 
 
 
 
82'
COUFAL VLADIMIR
10' 1-0 SANCHO JADON
38' BRANDT JULIAN
BORIL JAN 42'
SOUCEK TOMAS 1-1 43'
49' ZAGADOU DAN-AXEL
61' 2-1 BRANDT JULIAN
66' WEIGL JULIAN
77' WEIGL JULIAN
COUFAL VLADIMIR 82'
Venue: Signal Iduna Park.
Turf: Natural.
Capacity: 81,360.
Referee: Sergei Karasev (RUS).
Assistant referees: Igor Demeshko (RUS), Maksim Gavrilin (RUS).
Fourth official: Sergei Lapochkin (RUS), Video Assistant Referee: Vitali Meshkov (RUS).
Assistant Video Assistant Referee: Sergei Ivanov (RUS).
MATCH SUMMARY: Dortmund must pick up more points than Inter to finish 3nd.
Slavia have 2 points and will finish 4rth.
6/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Inter
CHAMPIONS UEFA
1 - 2
fine
1-1
Barcelona
1-1
 
 
23'
0-1 PEREZ CARLES
 
 
35'
LENGLET CLEMENT
1-1 LUKAKU ROMELU
44'
 
 
VALERO BORJA
45'
 
 
 
 
49'
JUNIOR FIRPO
 
 
86'
1-2 FATI ANSSUMANE
DE VRIJ STEFAN
88'
 
 
ESPOSITO SEBASTIANO
90'
 
 
PEREZ CARLES 0-1 23'
LENGLET CLEMENT 35'
44' 1-1 LUKAKU ROMELU
45' VALERO BORJA
JUNIOR FIRPO 49'
FATI ANSSUMANE 1-2 86'
88' DE VRIJ STEFAN
90' ESPOSITO SEBASTIANO
Venue: San Siro.
Turf: Desso GrassMaster (Composed of natural grass and artificial fibres).
Capacity: 80,018.
Referee: Bjorn Kuipers (NED).
Assistant referees: Sander Roekel (NED), Erwin Zeinstra (NED).
Fourth official: Serdar Gu00f6zubuyuk (NED).
Video Assistant Referee: Pol van Boekel (NED).
Assistant Video Assistant Referee: Dennis Higler (NED).
MATCH SUMMARY: Inter will qualify with a win against Barcelona, who are without a victory in 8 games in Italy.
16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Benfica
CHAMPIONS UEFA
3 - 0
fine
0-0
Zenit Saint Petersburg
0-0
 
 
17'
SANTOS DOUGLAS
GABRIEL PIRES
19'
 
 
 
 
43'
OZDOEV MAGOMED
1-0 CERVI FRANCO
47'
 
 
 
 
55'
EROKHIN ALEKSANDR
 
 
56'
SANTOS DOUGLAS
2-0 PIZZI LUIS
58'
 
 
 
 
79'
2-1 AZMOUN SARDAR
SANTOS DOUGLAS 17'
19' GABRIEL PIRES
OZDOEV MAGOMED 43'
47' 1-0 CERVI FRANCO
EROKHIN ALEKSANDR 55'
SANTOS DOUGLAS 56'
58' 2-0 PIZZI LUIS
AZMOUN SARDAR 2-1 79'
Venue: Estadio do Sport Lisboa e Benfica.
Turf: Natural.
Capacity: 65,200.
Referee: Antonio Mateu Lahoz (ESP).
Assistant referees: Pau Cebrian Devu00eds (ESP), Roberto del Palomar (ESP).
Fourth official: Santiago Jaime Latre (ESP).
Video Assistant Referee: Alejandro Hernu00e1ndez (ESP).
Assistant Video Assistant Referee: Ricardo de Burgos (ESP).
MATCH SUMMARY: 16/12: Zenit are aiming to hold off Lyon to finish 2nd in GROUP G, while 3rd place is Benfica possibilities.
Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Lyon
CHAMPIONS UEFA
2 - 2
fine
0-2
Rb Leipzig
0-2
 
 
2'
UPAMECANO DAYOT
 
 
9'
0-1 FORSBERG EMIL
 
 
33'
0-2 WERNER TIMO
MENDES THIAGO
33'
 
 
1-2 AOUAR HOUSSEM
50'
 
 
 
 
52'
MUKIELE NORDI
 
 
62'
SARACCHI MARCELO
2-2 DEPAY MEMPHIS
82'
 
 
UPAMECANO DAYOT 2'
FORSBERG EMIL 0-1 9'
WERNER TIMO 0-2 33'
33' MENDES THIAGO
50' 1-2 AOUAR HOUSSEM
MUKIELE NORDI 52'
SARACCHI MARCELO 62'
82' 2-2 DEPAY MEMPHIS
Start of second half delayed.
Venue: Groupama Stadium.
Turf: Natural ( AirFibr hybrid grass).
Capacity: 57,261.
Referee: Anthony Taylor (ENG).
Assistant referees: Gary Beswick (ENG), Adam Nunn (ENG).
Fourth official: Craig Pawson (ENG).
Video Assistant Referee: Stuart Attwell (ENG).
Assistant Video Assistant Referee: Paul Tierney (ENG).
MATCH SUMMARY: 16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Chelsea
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
fine
2-0
Lille
2-0
1-0 ABRAHAM TAMMY
19'
 
 
2-0 AZPILICUETA CESAR
35'
 
 
 
 
40'
CELIK ZEKI
ZOUMA KURT
45'
 
 
 
 
67'
XEKA MIGUEL
 
 
78'
2-1 REMY LOIC
19' 1-0 ABRAHAM TAMMY
35' 2-0 AZPILICUETA CESAR
CELIK ZEKI 40'
45' ZOUMA KURT
XEKA MIGUEL 67'
REMY LOIC 2-1 78'
Venue: Stamford Bridge.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres) Capacity: 41,631.
Referee: Tasos Sidiropoulos (GRE).
Assistant referees: Polychronis Kostaras (GRE), Lazaros Dimitriadis (GRE).
Fourth official: Ioannis Papadopoulos (GRE).
Video Assistant Referee: Bastian Dankert (GER).
Assistant Video Assistant Referee: Mark Borsch (GER).
MATCH SUMMARY: 16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Ajax
CHAMPIONS UEFA
0 - 1
fine
0-1
Valencia
0-1
ALVAREZ EDSON
10'
 
 
 
 
24'
0-1 RODRIGO MACHADO
TAGLIAFICO NICOLAS
79'
 
 
 
 
79'
DOMENECH JAUME
ONANA ANDRE
81'
 
 
 
 
81'
PAREJO DANIEL
VAN DE BEEK DONNY
83'
 
 
 
 
86'
VALLEJO MANU
TADIC DUSAN
90'
 
 
 
 
90'
GABRIEL PAULISTA
10' ALVAREZ EDSON
RODRIGO MACHADO 0-1 24'
79' TAGLIAFICO NICOLAS
DOMENECH JAUME 79'
81' ONANA ANDRE
PAREJO DANIEL 81'
83' VAN DE BEEK DONNY
VALLEJO MANU 86'
90' TADIC DUSAN
GABRIEL PAULISTA 90'
Venue: Johan Cruyff Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 54,990.
Referee: Clement Turpin (FRA).
Assistant referees: Nicolas Danos (FRA), Cyril Gringore (FRA).
Fourth official: Frank Schneider (FRA).
Video Assistant Referee: Francois Letexier (FRA).
Assistant Video Assistant Referee: Jerome Brisard (FRA).
MATCH SUMMARY: Ajax and Valencia are vying to progress from GROUP H, although it is the Dutch side who hold the advantage.
16/12: Champions League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 10.12.2019 23:48
Preonzo U15 - coach Carlo Valsecchi
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
1 ora
Champions League, Inter eliminata, avanti il Dortmund
Hockey
2 ore
Ambrì Piotta in ‘mini-pausa’ con una vittoria
Calcio
3 ore
Champions League, promosse agli ottavi Liverpool e Napoli
Tennis
7 ore
Yves Allegro condannato per coazione sessuale
Hockey
7 ore
Nuovo portiere a Lugano, confermato l'arrivo di Schlegel
FOOTBALL
8 ore
Nella Nfl i playoff si avvicinano. E si vede...
Hockey
12 ore
Ambrì, Conz fuori un mese
Altri sport
16 ore
Doping russo, Putin annuncia ricorso
Calcio
1 gior
La cessione del Lugano tiene in scacco anche il Team Ticino
Calcio
1 gior
Nazionale, ritiro pre-Europei a Bad Ragaz, campo base a Roma
Hockey
1 gior
National League, Dustin Jeffrey lascia Losanna per Berna
Altri sport
1 gior
Doping, Russia esclusa dai Giochi del 2020 e del 2022
Calcio
1 gior
Biglietti falsi per le partite della Juve: smantellata banda
Hockey
2 gior
Ambrì, la generosità è premiata
Nuoto
2 gior
Europei di nuoto, Ponti avvicina Desplanches nei 200 delfino
Hockey
3 gior
Lugano, tre punti con il sorriso
Basket
3 gior
Westher Molteni: 'Costruiamo il futuro'
Altri sport
3 gior
Tiski si rimette a (n)uovo ed è pronta alla nuova stagione
Hockey
4 gior
Per il Lugano è una sconfitta evitabile
Sci
4 gior
A Beaver Creek splende la stella di Odermatt
Calcio regionale
4 gior
Terza Lega, i numeri del Gruppo 2 alla pausa
Tennis
4 gior
La 29enne danese Caroline Wozniacki annuncia il ritiro
Nuoto
4 gior
Europei di nuoto, primato personale nei 200 misti per Ponti
Altri sport
4 gior
Inseguimento su pista, successo e record svizzero
Tennis
20.10.2018 - 17:200

Il Ticino va in campo con il piccolo Preonzo e una valanga rosa

Quattro squadre (una maschile, tre femminili) giocheranno le finali nazionali Interclub junior. Margaroli: “Buon numero, ma per il futuro preoccupa il calo di tesserati”

Quella pallina che ha dato il punto decisivo, e le molte emozioni che ne sono seguite, tanti la avranno sognata senza magari nemmeno osare sperare di giocarla e viverle un giorno. Per i giovani svizzeri armati di racchetta, Winterthur è l’obiettivo da provare a centrare almeno una volta lungo il proprio percorso sportivo. È lì, nella città zurighese, che le migliori quattro squadre nazionali nelle categorie U18, U15 e U12 maschili e femminili (classifica R4-R9), disputano la fase finale dell’Interclub junior. Questa stagione sono quattro i team ticinesi qualificati. «Potevano essere un paio di più – dice Riccardo Margaroli, vicepresidente Associazione regionale Tennis Ticino (Artt) e responsabile settore junior –, ma è un buon numero».


Tanti club, forze disperse
La competizione che richiama l’ormai archiviata Coppa Davis (si gioca in singolare e in doppio; alternando casa o trasferta), è voluta come «giusta finalità della crescita della scuola tennis di una società». È questo il significato di un torneo che – e qui sta un grosso equivoco da parte di parecchi, se non tutti, gli attori: giocatori, genitori, allenatori, le stesse società – viene erroneamente visto come lo sbocco dei settori agonistici. Con l’Interclub, aperto ai classificati non più su di R4, «la Federazione svizzera pensa alla fascia media cui dare la possibilità di giocare; e non alla punta. La punta, cioè i migliori, deve guardare ad altro, magari anche ai tornei internazionali».
In tal senso «ben venga, certo», una presenza come quella della squadra ragazzi U15 del Tc Preonzo, club bellinzonese che porta per la prima volta una formazione alle finali nazionali. «La partecipazione di un piccolo club è positiva, come positive sarebbero quelle di altre società in futuro». Il fatto che a Winterthur arrivino spesso gli stessi nomi, è «invece falsante del movimento ticinese».
Movimento (da intendersi ragazzi con licenza Swiss Tennis) che non sta benissimo: «Sono un po’ preoccupato, specie per la categoria U10: le bambine (9) non sono mai state così poche, i maschi non sono molti di più. Qualcuno potrebbe aggiungersi entro un paio d’anni, poiché di norma i tesserati aumentano tra U10 e U12; ma non saranno cifre stratosferiche». E poco consola il fatto che i numeri calino in tutta la Svizzera. «È un andamento altalenante, difficile capire da cosa dipenda. I successi di Federer e Wawrinka? Non mi pare abbiano influito in maniera considerevole, altrimenti avremmo dovuto vedere esplodere le partecipazioni ai tornei, però così non è stato». Il problema non sembra essere nella quantità di bambini che si avvicinano alla disciplina. Le scuole tennis «sono ben frequentate, poi pochi passano all’agonismo. Il perché, francamente, non so dirlo». Un’occasione per invertire la tendenza potrebbe darla “Kidstennis”; progetto di Swiss Tennis che in Ticino è affidato a Kevin Volentik. «Lo scopo è avvicinare a questo sport i bambini e, forse soprattutto, i genitori; attraverso molteplici attività, nuovi esercizi, prove interattive. Ma la Federazione ticinese non obbligherà nessuna società ad aderire: lavoreremo con chi ci sta».
Se per la quantità non c’è da stare troppo allegri, meglio non va per la qualità. «I giovani ticinesi che arrivano a un livello elevato (classifica R1 in su) sono pochi, rispetto al resto della Svizzera. Uno dei motivi è che Oltralpe ci si confronta maggiormente con ragazzi di altre regioni; mentre da noi si fatica a uscire dai confini. Un’altra ragione è l’elevata, direi eccessiva, frammentazione e dispersione di forze e competenze». Per una popolazione paragonabile a quella di un quartiere di Milano, in Ticino ci sono 43 club e centri; «contro i tre, quattro, massimo cinque che si possono trovare in un settore di una grande città».
Gli effetti di una considerevole presenza di società su un piccolo territorio, si fanno sentire anche sull’Interclub. Non tutte le società hanno un numero sufficiente di giovani per comporre le squadre; a maggior ragione che più si sale di categoria e più giocatori servono. La prassi di ‘pescare’ altrove per formare o rinforzare la propria compagine «la reputo giusta e corretta, se all’interno della realtà ticinese. In questo modo si dà l’opportunità di giocare anche a quei giovani senza squadra, perché nel proprio club mancano coetanei. Il problema nasce quando si prendono tennisti da oltre confine. Succede in particolare con l’Italia, ma vi sono casi di giovani di altre nazionalità cui ricorrono club che pure hanno giocatori a sufficienza». L’Artt non ha autorità d’intervenire: l’unica condizione per partecipare all’Interclub è possedere la licenza Swiss Tennis; mentre la nazionalità non conta. «Ricorrere o meno a juniores che nel resto dell’anno non si allenano con il proprio club, sta al giudizio e al senso morale e sportivo delle singole società». Criteri che non di rado finiscono per essere secondi a un «peraltro discutibile» supposto prestigio, che sarebbe quello di qualificare sempre una propria squadra a tutti i costi.

Ragazze più in palla a livello svizzero

Tre delle quattro squadre qualificate alle fasi finali sono nelle categorie femminili. «Ciò non sorprende – afferma Riccardo Margaroli –. Da diversi anni, a livello svizzero, le giovani ticinesi giocano meglio rispetto ai coetanei. Va detto che fra le donne è più facile emergere, mentre nel settore maschile la concorrenza è maggiore e più forte. Da noi, inoltre, le ragazze spesso si allenano con i maschi e ne traggono un vantaggio. I ragazzi, per contro, hanno meno possibilità di prepararsi con qualcuno di molto più forte». Da un paio d’anni il Ticino non riesce invece a portare nessuna squadra U18. «Abbiamo ragazzi abbastanza forti, che però non possono giocare l’Interclub junior perché hanno un ranking troppo alto. Il problema, semmai, è che in questa fascia d’età si verifica una riduzione numerica di giovani di media classifica, calo che in Svizzera interna appare meno evidente per una semplice questione di massa critica».
Il percorso che porta a Winterthur in Ticino inizia a metà agosto con i gironi regionali, per proseguire con i tabelloni nazionali a eliminazione diretta. Il calendario potrebbe essere modificato, anticipando le prime partite a fine giugno, come suggerito da alcuni coach; proposta che sarà sottoposta alle società attraverso un sondaggio. «Ogni data accontenta alcuni e scontenta altri. Giugno avrebbe il pregio di consentire ai giovani di arrivare più allenati di quanto non siano generalmente a fine estate».

Collaborare tra società per portare più in alto i giovani

L’Interclub junior è una competizione con un obiettivo sociale verso il basso. Ecco perché vi partecipano i classificati al massimo R4. per farsi un’idea, i giocatori con licenza Swiss Tennis sono ripartiti in base al loro livello in 4 categorie di gioco nazionali (da N1 a N4) e in 9 regionali (da R1 a R9). La proposta di alcuni allenatori di ammettere anche gli R3, non trova Margaroli completamente d’accordo. «Si finirebbe per lasciar fuori gli R6 e non è quel che Swiss Tennis vuole. Per i più forti le possibilità di giocare sono numerose, al di fuori di un torneo a squadre che potrebbero comunque vivere in altri modi non meno importanti e coinvolgenti: fungendo da capitani dei team o facendo da sparring per allenare i compagni. Ritengo che dal punto di vista competitivo, l’obiettivo dei giovani migliori debba essere iniziare a confrontarsi con altro e altri. Andando ad esempio fuori cantone per incontrare volti diversi e affrontare situazioni nuove. Per crescere, come sportivi e persone, bisogna uscire dalla propria zona comfort». Oltre che poter contare su strutture valide, che ne ottimizzino e aiutino l’evoluzione, «la soluzione ideale sarebbe far confluire i più validi e talentuosi del cantone in alcuni, pochi, club. Ciò permetterebbe di concentrare i ragazzi di pari livello nella preparazione», con l’intento di portarne un numero sempre maggiore in alto in classifica. E con ‘in alto’ si parla «di N4-R1».
Musica, semmai, di un futuro al momento difficilmente immaginabile. «Il problema è uno: il campanilismo». Se oggi la situazione appare impossibile da scardinare, l’alternativa «sono le collaborazioni tra società. Alcune hanno cominciato, prevedendo allenamenti in comune tra junior di pari valore». Da questo punto di vista Artt non ha facoltà d’imporre nulla alle società, ma può provare a incentivare le cooperazioni, «a cui esse non devono guardare col timore che un’altra porti via i propri atleti migliori».

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
interclub
ticino
club
giovani
ragazzi
tennis
società
squadre
swiss
swiss tennis
© Regiopress, All rights reserved