HOCKEY

Lugano sconfitto di misura a domicilio

La compagine bianconera si è inchinata al Friborgo con il punteggio di 4-2.

Il Lugano è stato sconfitto davanti ai propri tifosi dal Friborgo, in occasione della sua 50esima partita di National League. I bianconeri si sono arresi agli avversari di serata con il punteggio di 4-2, interrompendo così a quattro la striscia di vittorie consecutive, dopo le affermazioni maturate nell'ordine contro Ajoie (5-2), Zugo (5-1), Langnau (5-2) e Kloten (2-1 dopo i rigori).

Nella circostanza l'head-coach dei ticinesi Luca Gianinazzi non ha potuto beneficiare dei servigi di Luca Fazzini - infortunato - ma ha riabbracciato nel reparto offensivo Marco Müller e Staphan Patry. Rispetto al vittorioso match contro gli Aviatori, Alessandro Villa ha inoltre preso il posto di Arno Snellman nello scacchiere del tecnico sottocenerino. Per la cronaca i padroni di casa sono scesi sul ghiaccio molto tonici e motivati a continuare a fornire le prestazioni ammirate nelle ultime uscite stagionali, ma alla fine a sorridere sono stati i burgundi. Nel corso del primo periodo l'agonismo e le occasioni da rete da entrambe le parti non sono mancate, ma il risultato non si è sbloccato.

Nel terzo centrale i bianconeri hanno iniziato alla grande e sono stati abili a portarsi sul doppio vantaggio dopo nemmeno cinque minuti di gioco - a cavallo fra il 20'31 e il 24‘’47 - momento in cui dapprima Calle Andersson e poi il solito Calvin Thürkauf, hanno regalato il 2-0 al Lugano. Incassato il colpo gli ospiti non si sono però disuniti e qualche istante più tardi - al 27‘ - hanno accorciato le distanze con Sandro Schmid, il quale ha approfittato alla perfezione di un suggerimento di Andreas Borgman. Trovato il 2-1 gli Aviatori hanno spinto sull'acceleratore e sono stati in grado di siglare anche la rete del pareggio a 4 minuti dalla seconda sirena con Chris DiDomenico (36’). Nell'ultimo tempo le due squadre sono poi state attente a non scoprirsi e hanno cercato di colpire in contropiede, ma l'ultimo periodo si è aperto e si è chiuso nel segno del Friborgo. I burgundi hanno infatti trovato la terza rete al 44‘ con Lucas Wallmark e - dopo il forcing finale dei locali, che non sono più riusciti a bucare l'estremo difensore avversario - hanno fissato il punteggio sul 4-2 finale con Nathan Marchon a porta sguarnita (60’).

La truppa del Giana tornerà in pista sabato sera a Bienne, in occasione del penultimo turno di National League (ore 19.45).

Lugano - Friborgo (0-0 2-2 0-2) 2-4

Reti: 21‘ Andersson (Carr) 1-0; 25’ Thürkauf (Marco Müller) 2-0; 27‘ Schmid (Borgman, Sprunger) 2-1; 36’ DiDomenico (Bertchy) 2-2; 44‘ Wallmark (Sörensen/a 5 contro 4) 2-3; 60’ Marchon (Wallmark, Sörensen) 2-4.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE