BOS Bruins
1
Detroit Red Wings
2
fine
(0-0 : 0-1 : 1-1)
FLO Panthers
5
WAS Capitals
4
fine
(1-2 : 0-2 : 4-0)
NJ Devils
2
SJ Sharks
5
fine
(0-1 : 0-3 : 2-1)
MIN Wild
5
ARI Coyotes
2
3. tempo
(1-1 : 3-0 : 1-1)
NAS Predators
6
COB Jackets
0
3. tempo
(3-0 : 2-0 : 1-0)
STL Blues
3
TB Lightning
3
3. tempo
(0-3 : 2-0 : 1-0)
DAL Stars
2
CAR Hurricanes
0
2. tempo
(1-0 : 1-0)
LA Kings
ANA Ducks
04:30
 
BOS Bruins
1
Detroit Red Wings
2
fine
(0-0 : 0-1 : 1-1)
FLO Panthers
5
WAS Capitals
4
fine
(1-2 : 0-2 : 4-0)
NJ Devils
2
SJ Sharks
5
fine
(0-1 : 0-3 : 2-1)
MIN Wild
5
ARI Coyotes
2
3. tempo
(1-1 : 3-0 : 1-1)
NAS Predators
6
COB Jackets
0
3. tempo
(3-0 : 2-0 : 1-0)
STL Blues
3
TB Lightning
3
3. tempo
(0-3 : 2-0 : 1-0)
DAL Stars
2
CAR Hurricanes
0
2. tempo
(1-0 : 1-0)
LA Kings
ANA Ducks
04:30
 
libor-una-doccia-e-via-ero-stanchissimo
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
6448
2
LHC Bombers
6055
3
HC Aspi Capitals
6049
4
Maxim la biere
5933
5
25 Francs trop cher
5914
6
Iselis Punktebuebe
5796
7
TrigoAce2
5795
8
Pastelitos de Guayaba
5782
9
Metallurg Bangitonov
5728
10
HC VIEILLE POIRE A BOTZI AOP
5705
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
4 ore

Un Lugano da 3 su 4. ‘Certo che quando si è al completo...’

Grazie a Carr, ma non solo, i bianconeri mettono sotto il Servette. Samuel Guerra: ‘E ora il gioco di transizione è tutta un’altra cosa’
Hockey
4 ore

La gioia di Cereda: ‘La squadra ha accettato di soffrire’

Il coach biancoblù si complimenta con i suoi per la reazione sul ghiaccio di Zugo. ’Non ci siamo fatti prendere dal panico, è stata questa la chiave’
Hockey
6 ore

Ambrì Piotta, la rivincita è servita

I biancoblù espugnano Zugo (4-3) al termine di un’ottima prova. In rete anche Hietanen e D’Agostini
Hockey
6 ore

L’abnegazione, la pazienza e poi la mira di Daniel Carr

Quarantasette minuti senza reti, poi lo show del canadese del Lugano, la cui doppietta spegne definitivamente i sogni di gloria del Ginevra Servette
Gallery
Calcio femminile
8 ore

La Svizzera ne rifila sette alla Lituania

La Svizzera consolida il primo posto in un girone in cui le avversarie più temibili sono le Azzurre, impostesi 5-0 ai danni della Romania
Sci
9 ore

Quarantena per chi vien dal Canada, gare di St. Moritz a rischio

Con le nuove disposizioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica i due superG potrebbero saltare. Gli organizzatori sperano in un’eccezione
Rugby a 7
9 ore

I 7 Sirs in dicembre al prestigioso Dubai7s

Un po’ di Svizzera italiana al più importante torneo internazionale di rugby a sette, unitamente all’altrettanto famoso Hong Kong Sevens
Sci di fondo
9 ore

Cologna salta Lillehammer per allenarsi a Davos

Il 35enne grigionese non sarà presente il prossimo weekend per la tappa norvegese di Cdm e si concentrerà sull’appuntamento casalingo dell’11-12 dicembre
Calcio
10 ore

Con l’Yb sfida d’alta quota, ‘ma dobbiamo rimanere umili’

Lugano domani a Berna contro i campioni svizzeri, che non stanno brillando. Il mister bianconero Croci-Torti: ‘Attenti a non peccare di presunzione’
Hockey
 
20.10.2021 - 00:150
Aggiornamento : 15:48

Libor, una doccia e via: ‘Ero stanchissimo’

Lo slovacco al debutto firma una doppietta che ha permesso al Lugano di espugnare la pista di Rapperswil e tornare alla vittoria dopo 3 sconfitte

Ci sono i classici debutti che non si scordano più. Quello di Libor Hudacek è uno di questi. Appena arrivato in Ticino, l’attaccante slovacco firma due segnature lasciando subito un segno indelebile.

I bianconeri, che ritrovano Josephs, Bertaggia, Herburger e Walker, non iniziano la contesa nel migliore dei modi. In powerplay lo svedese Djuse dopo nemmeno 4’ trova il vantaggio locale deviando un passaggio del solito Cervenka. La reazione ospite, in una gara piacevole e giocata da ambedue le parti a viso aperto, non si fa attendere. Dopo appena 28 secondi proprio Hudacek è abile a risolvere una mischia nello slot e insacca il punto del pareggio. La sfida è apertissima, entrambe le contendenti falliscono qualche buona occasione. L’equilibrio regna sovrano, i portieri sono sempre pronti, le difese svolgono un buon lavoro. A decidere la partita ci pensa allora al 37’ nuovamente Hudacek: a tu per tu con Nyffeler il 31enne non lascia scampo al portiere avversario. Nella circostanza s’intravedono doti tecniche e tanto sangue freddo. Nella terza frazione i locali provano ad alzare il ritmo, Fatton è fenomenale nel fermare un rigore di Cervenka al 48’ alzando il gambale destro. L’estremo difensore neocastellano si ripete poco più tardi contro Lammer, giunto solo davanti a lui. Nel finale di gara il Lugano gestisce bene il vantaggio ed è bravissimo ad annullare un ultimo powerplay di Rowe e compagni. Il Rapperswil non si rende più minaccioso e nel finale a porta vuota arriva il 3-1 di Arcobello.

Una vittoria del collettivo (con menzione per Müller imperiale nelle retrovie) anche se a spiccare è ovviamente la splendida doppietta di Hudacek. Il mattatore della sfida è felicissimo. «Non segnavo da 10 o 11 partite e farlo subito mi ha dato tanta fiducia», esordisce il numero 20, che nell’ultimo periodo comprensibilmente ha commesso qualche errore in fase difensiva e incassato due penalità... «Ero stanchissimo, onestamente non sapevo se sarei stato in grado di giocare, il coach mi ha detto di provare. È stata una gara difficile, non pattinavo da giorni e prima della partita mi sentivo la febbre. Il medico mi ha detto di farmi una doccia e mi sono sentito meglio».

Un altro dei protagonisti è Matteo Nodari, autore di un assist degno del miglior Nummelin in occasione della seconda rete... «È stata una bella uscita di zona, ho ricevuto un ottimo passaggio da Müller, ho alzato la testa e ho visto Libor libero, era l’unico non marcato, ho provato a servirlo ed è andata bene», afferma Nodari. Una vittoria arrivata al termine di una prova convincente e solida... «Abbiamo ritrovato tanti compagni, si è lottato e il ritmo è stato diverso, direi che i tre punti sono meritati. Hudacek? Non conosce evidentemente ancora il nostro sistema, ma si è ambientato subito benissimo, prova ne sono le due reti». Sugli scudi anche il portiere Fatton, autore di una prova maiuscola. Il Lugano ha decisamente un grande lusso e l’imbarazzo della scelta tra i pali... «Abbiamo dei giovani incredibili, Fatton e Fadani meritano spazio, giocano veramente bene e ripagano la fiducia a suon di prestazioni».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved