AUGER-ALIASSIME F. (CAN)
3
KRAJINOVIC F. (SRB)
0
fine
(7-6 : 7-6 : 7-5)
VAN DE ZANDSCHULP B. (NED)
0
NADAL R. (ESP)
3
fine
(3-6 : 2-6 : 4-6)
ZVEREV A. (GER)
0
NAKASHIMA B. (USA)
0
1 set
(0-0)
champions-league-lugano-solido-ficcante-e-vincente
+1
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Ciclismo
49 min

Lo zurighese Schmid battuto solo da Bouwman a Castelmonte

L’olandese fa sua la 19esima tappa del Giro d’Italia precedendo il corridore elvetico e altri compagni di fuga. Tutto immutato nella generale
hockey
1 ora

L’Ambrì pesca il giovane Marchand dai Gck Lions

L’attaccante 20enne ha sottoscritto con i biancoblù un contratto valido per le due prossime stagioni
Hockey
1 ora

L’Hc Lugano tra la gente studiando i prossimi colpi di mercato

Il club bianconero presente a Lugano Marittima. Domenichelli: ‘Sì, l’idea è avere a disposizione un portiere straniero, ma bisogna avere pazienza’
Tennis
3 ore

Belinda Bencic cede a Leylah Fernandez e saluta Parigi

La sangallese si è inchinata in tre set alla talentuosa canadese nel terzo turno del Roland Garros
Calcio
3 ore

Domenica al Lido lo scontro al vertice tra Locarno e Ravecchia

Alle 16.30 il big-match del gruppo 2 di Terza Lega che potrebbe decidere il primo posto del girone e la conseguente promozione in Seconda Lega
Calcio
4 ore

L’Asf vuole una nuova casa e lancia uno studio di fattibilità

Il Comitato centrale ha approvato il budget e affidato l’incarico di preparare il progetto all’ingegnere Silvio Hartmann
Hockey
5 ore

La Svizzera e quelle scelte per il futuro pagate nel presente

Al Mondiale in Finlandia chiusosi in modo deludente, i vertici elvetici hanno preferito elementi come Riat ed Egli agli esperti Brunner e Diaz
Hockey
5 ore

Mondiali, nel 2026 appuntamento in Svizzera

Sfumata, causa Covid, l’edizione 2020, il nostro Paese ospiterà la rassegna iridata tra quattro anni a Zurigo e Friborgo. Nel ’24 ragazze U18 in Ticino?
Hockey
27.08.2021 - 22:14
Aggiornamento : 22:41

Champions League: Lugano solido, ficcante e vincente

Le reti di Müller, Fazzini, Thürkauf, Carr e Walker (5-1 allo Skellefteå) valgono ai bianconeri i primi tre punti europei. Domenica replica con il Tappara Tampere

L’avventura in Champions Hockey League del Lugano si apre con un netto successo ai danni degli svedesi dello Skellefteå, battuti alla Cornèr Arena per 5-1.

La partita inizia subito su buoni ritmi: il Lugano spreca due buone occasioni con Bertaggia e Walker e viene punito da Jonsson al 7’. Il meritato pareggio arriva grazie alla precisione del tiro dalla blu di Müller, aiutato dal velo di Carr al 9’. In seguito i bianconeri sono bravi a gestire il gioco manovriero degli svedesi, che due volte si scontrano con l’ottimo Schlegel. Sull’altro fronte i maggiori pericoli per Mann arrivano soprattutto grazie al quinto uomo lasciato alto da McSorley. 

In entrata di secondo tempo il Lugano si porta in vantaggio grazie a Fazzini e al suo polsino classico sfruttando uno dei numerosi spazi concessi dalla difesa giallonera. Poi arriva anche il terzo punto dei padroni di casa, ancora in una ripartenza concretizzata da Thürkauf. In seguito lo Skellefteå prova una reazione che fatica a creare però difficoltà alla difesa luganese. Solo nel finale arriva qualche brivido con un’incursione di Hugg, il cui tiro finisce alto e con la gran parata di Schlegel su Melker Karlsson.

Nel terzo tempo gli uomini di McSorley si concentrano sulla chiusura degli spazi, sorretti, quando necessario da Schlegel, con la sola linea di capitan Möller capace di produrre regolarmente volume offensivo per gli ospiti. Il Lugano può quindi chiudere i conti grazie a Carr, autore di un preciso tiro incrociato. Il Lugano si preoccupa quindi di mettere fieno in cascina anche per quanto riguarda la differenza reti, segnando la quinta rete con Walker.


Lugano – Skellefteå 5-1 (1-1, 2-0, 2-0)

Reti: 6’47” Jonsson (Möller, Mascherin) 0-1, 8’37” Müller (Fazzini) 1-1, 24’04 Fazzini (Arcobello) 2-1, 30’20 Thürkauf 3-1, 52’14” Carr (Arcobello) 4-1, 54’17” Walker (Stoffel) 5-1

Lugano: Schlegel; Riva, Alatalo; Müller, Nodari; Guerra, Chiesa; Villa, Näser; Carr, Arcobello, Fazzini; Bertaggia, Thürkauf, Walker; Stoffel, Josephs, Vedova; Traber, Tschumi, Werder.

Skelleftea: Mann; Kapla, Pudas; Wilsby, Osk. Nilsson; Roos, Salomonsson; Keilin, Eriksson; Kühnhackl, M. Karlsson, J. Lindström; Möller, Loibl, Mascherin; Hugg, Jonsson, L. Karlsson; Robertsson, Sundsvik, Osc. Nilsson.

Arbitri: Lemelin (Usa), Stricker; Steenstra, Cattaneo.

Note: 2461 spettatori. Tiri in porta 24-30 (8-10, 6-13, 10-7). Penalità: 5 x 2’ contro il Lugano, 3 x 2’ contro lo Skellefteå. Lugano senza: Morini, Boedker, Herburger, Wolf (nazionale), Haussener, Loeffel (infortunati), Ugazzi (Rockets). Skellefteå senza: Forsfjäll, Granberg, Nowick, L. Lindström, Stenman. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
champions league hc lugano skelleftea

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved