laRegione
FC Stade Ls Ouchy
0
Wil
0
fine
il-lugano-accelera-nel-terzo-tempo-ed-espugna-la-ilfis
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 FANTASY HOCKEY
1
OjeOje
7176
2
Fazz17
6512
3
Luganesina
6423
4
HCLM
6318
5
Minoly
6055
6
Wee
5632
7
O la va O la spacca
5021
8
Capseicina Peppers
4924
9
Highliner Giazz
4904
10
HC Petronilla
4178
ULTIME NOTIZIE Sport
Nuoto
2 min

Secondo record in poche ore per Ponti: 100 delfino in 51''15

Noè ha vinto la finale del meeting internazionale di Rotterdam e abbassato di 9 centesimi il limite che aveva stabilito questa mattina
CALCIO
29 min

Caso Suarez, per la giustizia Juve coinvolta

Aperta un'inchiesta nei confronti del diesse Fabio Paratici. Otto mesi di sospensione per i professori coinvolti nell'esame farsa
CALCIO
47 min

Mondiale per club, nel 2021 la formula rimane invariata

Al via in Giappone soltanto sette squadre, slitta di almeno un anno la riforma con il torneo ampliato a 24 compagini
CALCIO
1 ora

Il Lugano non vuole fermarsi nemmeno davanti alla neve

Maurizio Jacobacci: ‘Stiamo attraversando un momento magico e a Sion andiamo per ottenere una vittoria che sarebbe molto importante ai fini della clasifica’
FORMULA 1
1 ora

Russell, Aitken, Fittipaldi: largo ai giovani nel Gp del Bahrain

Seconda tappa consecutiva a Sakhir. Senza Lewis Hamilton (positivo al Covid-19) ci sarà spazio per qualche emozione in più?
Basket
1 ora

Nyon in quarantena e Sam ferma, giocano solo i Tigers

Massagno avrebbe dovuto ospitare domenica la squadra vodese. Per il Lugano, sempre domenica, impegnativa trasferta in terra giurassiana
CICLISMO
2 ore

La Sunweb cambia nome, dal 2021 sarà il Team Dsm

Nuova maglia per il 22.enne bernese Marc Hirschi, uno dei giovani più in vista della stagione da poco conclusa
Atletica
4 ore

La Diamond League riaccoglie cinque prove

Salto triplo, lancio del disco, 200 m, 3000 m siepi e 5000 m torneranno a far parte dei meeting nella nuova stagione che dovrebbe partire il 23 maggio
Sci
5 ore

Eventi Fis pre-olimpici annullati a valanga in Cina

La Federazione internazionale di sci ha confermato il rinvio, a causa delle restrizioni sanitarie anche dei Mondiali di freestyle e snowboard
Hockey
13.11.2020 - 22:170

Il Lugano accelera nel terzo tempo ed espugna la Ilfis

I sottocenerini battono 4-2 il Langnau in rimonta e grazie a due reti nel giro di 27 secondi di Arcobello e Riva nel terzo conclusivo

Serge Pelletier e il suo entourage possono sorridere. Al termine di una buona prestazione i bianconeri festeggiano i tre punti.

Nel Lugano che si presenta a Langnau la novità più grande è in panchina. Il portiere di riserva è Simon Rytz, 37enne arrivato con licenza B dall’Olten per ovviare all’assenza di Zurkirchen. Gli altri estremi difensori dell’organizzazione, i vari Fadani, Müller, Fatton, sono tutti in quarantena. Da segnalare il rientro di Traber. Il Langnau è praticamente al completo.

La sfida parte nei peggiori dei modi per i ticinesi: dopo nemmeno 2’ Julian Schmutz, ben servito da Flavio Schmutz, segna la prima rete del match. I bianconeri hanno poi il merito di resistere per ben 6’ in inferiorità numerica (oltre a 10’ contro Arcobello). Ritrovata la completezza numerica i ragazzi di Pelletier si fanno pericolosi dalle parti di Punnenovs, bravissimo a fermare due tiri a botta quasi sicura di Kurashev e Carr. Al 19’ arriva il meritato pareggio, ottenuto da Bertaggia in maniera spettacolare. Nonostante un fallo subìto, il numero 10 in caduta infila il portiere avversario in backhand.  

Il secondo tempo continua sui binari dell’equilibrio, spezzato da Morini al 25’ in powerplay. Il centro italiano devia in rete da sottomisura. Il Lugano spreca poi un powerplay e così dal possibile 3-1 si passa al 2-2. Una discesa ubriacante di Flavio Schmutz al 28’ consegna il pareggio ai Tigrotti. Nella circostanza la difesa bianconera è troppo passiva. Il resto della frazione centrale vede prevalere la confusione. Il ritmo, comprensibilmente, non è altissimo ed entrambe le squadre, assai allungate, falliscono qualche ripartenza potenzialmente pericolosa. In definitiva il pareggio dopo 40’ è giusto.  

Nel terzo tempo i bianconeri ingranano maggiormente e sembrano fisicamente più prestanti. E così a cavallo del 48’ nello spazio di appena 27 secondi arriva il colpo del ko grazie alle reti di Arcobello e Riva. Il Lugano gestisce bene il doppio vantaggio, Il Langnau non riesce a fare breccia e così Suri e soci festeggiano la vittoria.

Langnau - Lugano¬(1-1, 1-1, 0-2)¬2-4

Reti: 2’ Julian Schmutz (Flavio Schmutz) 1-0. 19’ Bertaggia 1-1. 25’ Morini (5 contro 4) 1-2. 28’ Flavio Schmutz 2-2. 48’ (47’48’’) Arcobello 2-3. 49’ (48’15’’) Riva 2-4.

Langnau: Punnenovs; Glauser, Brännström; Blaser, Leeger; Grossniklaus, Schilt; Guggenheim, Lardi; Earl, Maxwell, Weibel; Neukom, Flavio Schmutz, Julian Schmutz; Sturny, Diem, Berger; Andersons, In-Albon, Kuonen.

Lugano: Schlegel; Heed, Riva; Loeffel, Wellinger; Nodari, Chiesa; Traber, Wolf; Bödker, Arcobello, Fazzini; Bürgler, Kurashev, Carr; Lammer, Herburger, Suri; Walker, Morini, Bertaggia.

Arbitri: Salonen/Fluri, Progin/Duarte.

Note: Penalità: 7 x 2 + 10’ (Earl) contro il Langnau, 6 x 2 + 10’ (Arcobello) contro il Lugano. Tiri: 39 a 21 in favore del Lugano. Langnau senza Salzgeber (infortunati), Lugano senza Lajunen, Sannitz e Zurkirchen (infortunati). Langnau dal 54'56 fino al 55'16 e dal 56’58’’ al termine senza portiere.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved