Hockey
16.11.2018 - 22:120
Aggiornamento 17.11.2018 - 18:10

Lugano castigato ai rigori

Avanti di due reti dopo poco più di 13 minuti, i bianconeri si fanno rimontare e superare dal Langnau

Pronti, via. Al 4’34” il Lugano è già avanti di una rete (quella segnata da Morini, ottimamente servito da Klasen), che diventano due al 13’03” quando Hofmann fredda Punnenovs con una fucilata da distanza ravvicinata, raccogliendo un disco rimbalzato in avanti dopo aver incocciato sui montanti della porta. Due reti forse casuali, ma che mettono i bianconeri nella posizione ideale di poter controllare il gioco. Poi però il meccanismo bianconero nel secondo tempo si inceppa. Poco ispirato in retrovia, il Lugano addiziona qualche errore e qualche penalità di troppo. Che costano dapprima l’1-2 e poi anche il pareggio, che il Langnau trova con due uomini in più.
Nel terzo tempo il primo grosso sussulto lo porta Bürgler.  che in due tempi impegna Punnenovs. Poi Hofmann centra in pieno il palo. Ma il risultato non cambia fino al 60’, rendendo necessaria l’appendice del supplementare. Pure quella, però, si chiude senza segnature. Per decretare il vincitore si va dunque ai rigori. Dove l’unico a segnare è Randegger, e regala così la vittoria al Langnau.

Tags
lugano
rigori
langnau
© Regiopress, All rights reserved