calcio-femminile-si-riparte-dalla-lnb
06.07.2022 - 14:13
Aggiornamento: 21:15

Calcio femminile: si riparte dalla Lnb

Giocatrici della regione e controllo da parte dell’Fc Lugano

La Fc Lugano Sa, dopo lunghe discussioni con l’Asf e con l’Associazione Football Femminile Lugano 1976 (nuovo nome dell’Associazione Fc Lugano Femminile a partire dal 1° luglio 2022), ha trovato una soluzione per garantire un futuro al mondo calcistico femminile d’élite nel Canton Ticino. L’intera sezione femminile sarà dunque trasferita dalla vecchia associazione alla Fc Lugano Sa (squadra di Lnb, U17, U15 e U14) e all’Associazione Football Club Lugano (settore giovanile femminile). In questo modo, fa sapere la società bianconera, sarà possibile ripartire dalla Lnb e salvaguardare l’esistenza delle squadre di élite (U17, U15 e U14) guidate dal Team Ticino Femminile, puntando su giocatrici della regione.

Martin Blaser, Ceo e vicepresidente del Lugano ha così commentato: "Siamo molto felici di aver dato un futuro al movimento femminile. La nostra priorità è quella di dare spazio alle calciatrici della regione, con qualche rinforzo estero dove sarà indispensabile. L’inizio sarà forse difficile, perché non sappiamo se il livello attuale delle calciatrici ticinesi sarà sufficiente per raggiungere una facile salvezza, ma faremo il possibile per metterle in condizioni di poter esprimersi al meglio. Vogliamo basare il progetto su giocatrici regionali e far crescere l’intero movimento, creando uno sbocco naturale per le ragazze che escono dalla U17. Per l’Fc Lugano è un momento storico: per la prima volta squadre femminili fanno ufficialmente parte della nostra organizzazione".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
calcio femminile fc lugano martin blaser
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved