Calcio
19.09.2019 - 12:070
Aggiornamento : 14:27

Nella Pelli di un tifoso storico

L'ex vicesindaco di Lugano quest'anno ha deciso di seguire il Lugano anche in giro per l'Europa.

Tra la cinquantina di tifosi bianconeri che hanno seguito la squadra a Copenhagen (nel vero senso della parola, visto che hanno viaggiato sullo stesso volo) e ai quali se n’è aggiunta un’altra novantina oggi, ce n’è uno sicuramente speciale… «Potrei definirmi un sostenitore storico dell'Fc Lugano già solo per l'età, ma in realtà ho iniziato a seguire la squadra già negli anni 50, con mio padre – ci spiega Erasmo Pelli, ex vice sindaco della città sul Ceresio e municipale per 25 anni – . In Europa l'ho seguito già due anni fa ma non in trasferta, solo nelle gare casalinghe a Lucerna. Stavolta invece c'era anche la possibilità di effettuare qualche trasferta "simpatica" come appunto Copenhagen e non me la sono lasciata sfuggire. Anche perché è soprattutto nei momenti difficili che bisogna sostenere la squadra».

Sostenerla, ma con l’occhio vigile e lo spirito critico di un tifoso che negli anni ne ha visti di giocatori e di allenatori passare da Cornaredo… «Può capitare di attraversare un periodo turbolento, bisogna però capire se l'allenatore abbia ancora in mano la squadra, perché nonostante ci siano state riunioni e se ne sia parlato, la situazione non sembra migliorata. Forse è un problema di comunicazione, ma semmai bisogna risolverlo e l'allenatore deve riprendere il controllo al più presto».

Preferibilmente già stasera allo stadio Parken, dove dopo essersi goduto un po’ Copenhagen assieme agli altri irriducibili tifosi bianconeri, il supertifoso si accomoderà in tribuna per seguire la sua squadra del cuore. Con occhio vigile e spirito critico, naturalmente.

Potrebbe interessarti anche
Tags
pelli
tifoso
lugano
squadra
anni
europa
copenhagen
© Regiopress, All rights reserved