Calcio
30.01.2019 - 20:470
Aggiornamento : 21:32

Per il Grasshopper è profondo rosso

Stando alla Nzz, la società più titolata del calcio svizzero rischia di dover depositare i bilanci: serve una ricapitalizzazione tra i 6 e gli 8 milioni

Le difficoltà non sono soltanto sportive, per il Grasshopper. Infatti la società calcistica più titolata del Paese corre seriamente il rischio di dover depositare i bilanci. Stando a quanto riporta il quotidiano Nzz, al club zurighese serve una ricapitalizzazione tra i sei e gli otto milioni di franchi. 

La situazione è diventata insostenibile dopo che uno dei grandi investitori – Heinz Spross, che deteneva il 30% del pacchetto azionario, la stessa quantità detenuta dal presidente Stephan Anliker e dal businessman Peter Stüber – ha deciso di disimpegnarsi. Il club ha confermato oggi che Spross ha ceduto la sua quota ad Anliker e Stüber, gli altri due componenti del trio che un anno fa si era lanciato in un piano di risanamento della società, con un investimento di nove milioni spalmati su tre anni. Somma che, secondo quanto riporta la Nzz, nel frattempo sarebbe già stata interamente spesa...

Tags
società
grasshopper
nzz
© Regiopress, All rights reserved