tre-argenti-e-un-bronzo-per-il-ticino-agli-svizzeri-di-cross
cross
09.03.2022 - 11:26
Aggiornamento: 16:18
di Leonida Stampanoni

Tre argenti e un bronzo per il Ticino agli svizzeri di cross

A Regensdorf Adriano e Tiziana Rosamilia argento individuale negli U16, bronzo femminile a squadre alla Capriaschese, Paola Stampanoni 2a delle master

Circa 500 atleti hanno partecipato ai Campionati svizzeri di cross sul veloce e tecnico tracciato di 1 km attorno al centro sportivo di Regensdorf. Una quarantina gli atleti ticinesi al via che hanno raccolto ben tre argenti individuali, con i fratelli Adriano e Tiziana Rosamilia dell’Usa Ascona e Paola Stampanoni del Gab, e un bronzo a squadre grazie alle ragazze U16 dell’Usc. Ottime prestazioni tra gli élite per Tobia Pezzati (Am) ai piedi del podio, Roberto Delorenzi (Usc) ed Elena Roos (Virtus) settimi. Nella gara élite dominio del sudanese Dominik Lobalu, Matthias Kyburz è il nuovo campione svizzero, davanti al maratoneta Adrian Lehmann e al campione svizzero U23 Leo Lädermann. I ticinesi Tobia Pezzati e Roberto Delorenzi si ritrovano nel gruppo inseguitore. Il nazionale d’orientamento, in un’ottima giornata, lancia la sua progressione a tre km dal traguardo per finire quarto a 15" dal podio. Delorenzi, dopo un passaggio a vuoto, con un ultimo giro a tutta agguanta il settimo rango. Nella gara femminile vinta dalla tedesca Burkard, facile il titolo di Flavia Stutz su Celine Aebi. Elena Roos, regge il ritmo infernale della tedesca fino a metà gara, poi gestisce saggiamente la corsa per chiudere con un buon settimo rango. Ben tre medaglie arrivano dalle categorie U16. Tra i ragazzi brilla l’Usa; gara avvincente con un gruppetto di atleti che si alternano al comando, logica conseguenza una concitata volata finale. Mael Medero vince il titolo davanti ad Adriano Rosamilia. I suoi compagni Rahul Sain (13°) e Samuele Iaconi (18°) siglano un bel risultato collettivo. La gara femminile invece è un assolo di Fiona Von Flue seguita da Tiziana Rosamilia, che come agli indoor di San Gallo non lasciano speranze alle rivali. Nona, Martina Buri guida l’Usc con Jennis Berger, Elsa Caissutti e Olivia Stampanoni al bronzo a squadre. Paola Stampanoni (Gab) vince l’argento tra le master femminili nella prima gara di giornata, cedendo il passo a Nisa Camelo solo nel corso dell’ultimo giro. Nel corto femminile sesto rango per Emma Lucchina (Vigor) nella gara vinta in progressione dalla fortissima Chiara Scherrer, tra gli uomini vittoria casalinga con Urs Schönenberger, con Pietro Calamai che con il Tvl Berna si assicura la medaglia d’argento a squadre dietro ai padroni di casa. Tra le U20 domina Elena Eichenberger e le sorelle Salvadé (Vigor) confermano il loro valore: Giulia è sesta e Sara nona. Tra gli U18 il miglior ticinese è Elia Maggetti (Virtus) dodicesimo, Pietro Codevilla (Sal) chiude diciottesimo. Elia Stampanoni (Usc) con l’ottavo tempo assoluto vince la categoria M45. Capriaschesi che raccolgono altri tre terzi posti nelle classi d’età con John Baldi (M55), Lucia Baldi (W50) e Kalinka Berger (W40). Domenica 20 marzo ultimo appuntamento per la corsa campestre con i giovani atleti della Ftal che tornano a Cortenova per l’incontro con le selezioni provinciali italiane.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
adriano rosamilia paola stampanoni regensdorf ticino tiziana rosamilia usc
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved