elena-roos-argento-nello-sprint-nazionale
corsa d'orientamento
10.05.2021 - 16:41
di Lidia Nembrini

Elena Roos argento nello sprint nazionale

La ticinese, battuta a Zwingen solo da Simona Aebersold, è pronta per gli Europei

A Zwingen, nel canton Basilea campagna, si sono tenuti domenica i campionati svizzeri sprint, riservati agli under 20 e agli atleti d’élite. Il titolo nazionale è andato ai bernesi Simona Aebersold e Joy Hadorn. Entrambi ripetono il successo dello scorso anno a Kreuzlingen. Abersold ha avuto la meglio per soli 3 secondi sulla ticinese Elena Roos (O-92 Piano di Magadino), già argento nell’edizione 2020 dei campionati. Il terzo rango al femminile è di Paula Gross, mentre l’altra ticinese al via, Elena Pezzati, ha concluso al nono rango. Sul podio maschile sono saliti con Hadorn, Matthias Kyburz e Riccardo Rancan. La corsa degli élite ha visto al via anche alcuni orientisti delle nazioni che nel prossimo fine settimana gareggeranno per i Campionati europei sprint a Neuchâtel. Il belga Jannick Michiels e il norvegese Kasper Fosser hanno occupato la prima, rispettivamente la terza posizione in classifica del percorso élite di Zwingen, e si presentano fra i grandi favoriti dei campionati continentali. Come lo è Elena Roos, che a Zwingen ha corso in estrema scioltezza, prediligendo le scelte di itinerario sicure, all’esterno dei quartieri residenziali fitti di caseggiati, di stradine e di parchi gioco, che hanno costituito l’intricato e intrigante terreno di gara. Al traguardo, Elena Roos si è dichiarata contenta della sua prova, e di difficile valutazione su quale dei 19 punti di controllo del tracciato élite potesse aver perso i 3 secondi di differenza rispetto alla fuoriclasse Aebersold. Le due ragazze rossocrociate sono entrambe da considerare fra le probabili medagliate degli Europei; Elena punta alla prima medaglia europea individuale, dopo quelle in staffetta. A Zwingen ha corso, con la maglia della Nazionale italiana, anche il malcantonese Sebastian Inderst (44esimo).

Se gli orientisti élite ticinesi hanno offerto un buon risultato d’assieme, i giovani ticinesi under 20, malgrado alcune assenze importanti dovute a quarantene scolastiche, sono stati altrettanto performanti, in particolare nelle categorie riservate ai più piccoli, di 10 e dodici anni, dai quali sono arrivate due medaglie, per merito di Giulio Romagna (Gold Savosa) e Federico Bonini (Asco Lugano), che hanno concluso al secondo e terzo rango degli H12.  Poi vi sono stati anche due quarti ranghi, grazie a Elia Ren negli H18 e a Sara Bomio-Pacciorini nelle D12. Sempre fra i più giovani, buon quinto rango di Samuele Bazzocco (Scom Mendrisio), fra gli H10 e bravo pure il fratello Damiano, sesto negli H12. Ottavo rango anche per Selina Castelli fra le D12.  All’ottavo e al nono rango hanno terminato pure, fra gli H 16, Matteo Bertozzi (Gold Savosa) e Gioele Chiodoni (Asco Lugano), mentre nelle D20, la migliore delle ticinesi è stata Alice Maddalena (O-92 Piano di Magadino), inserita all’ottavo rango. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
campionati europei elena roos orientamento simona aebersold
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved