02.09.2022 - 05:30
Aggiornamento: 18:27

A Blenio le parole d’ordine sono strategia e collaborazione

A Locarno presto partirà il Triathlon. Sul Monte Generoso il macchinista è anche direttore della ferrovia e a Sion arriva la stella Mario Balotelli

a-blenio-le-parole-d-ordine-sono-strategia-e-collaborazione

Il fallimento della Sagl di Campra ha lasciato i bleniesi con diversi dubbi e interrogativi. Cosa è successo? Cosa esattamente non ha funzionato considerati gli entusiastici commenti degli esordi che indicavano un "inizio coi fiocchi" e un "primo anno positivo nonostante il lockdown"? E cosa dovrà cambiare per assicurare una continuità alla società che un giorno dovrà subentrare a quella fallita? ‘laRegione’ ne ha discusso con l’economista Ronny Bianchi.

Dalle strategie che può attuare una valle ticinese per salvare la propria realtà economica e sociale, passiamo alle decisioni che invece può prendere la Svizzera, e più in generale l’Europa, per far fronte alla crisi energetica. Il nostro stile di vita ha un prezzo, così come lo ha una guerra e oggi più che mai questi costi si vedono sovrapposti. Ne parla, nell’editoriale di oggi, il direttore de ‘laRegione’ Daniel Ritzer.

A Locarno invece il Triathlon, dopo l’annullamento dell’edizione 2020 e le restrizioni del 2021, torna sulle rive del Verbano (e non solo) ed è pronto a girare a pieno regime.

Lorenz Brügger, direttore della Ferrovia Monte Generoso, ai comandi dell’azienda ci si è messo a 360 gradi. Infatti oltre che manager ora guida anche gli storici trenini che, dal piano, portano fin su al Monte Generoso. Nell’intervista il direttore-macchinista si racconta a tutto tondo.

E per finire parliamo di Mario Balotelli. Il calciatore, ingaggiato dal Sion, regala alla Super League la star che mancava, ma anche un personaggio molto difficile da gestire.

Leggi anche:

Per la Valle di Blenio ‘urgenti strategie e più collaborazione’

Il costo della vita e il costo della guerra

Uno, Du...athlon, Triathlon: nuova partenza per Locarno

Ai comandi della Ferrovia Monte Generoso, di nome e di fatto

Il valore di Supermario per il calcio svizzero

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved