20.08.2022 - 05:30
Aggiornamento: 21.08.2022 - 22:41

La sfortuna del Mendrisiotto senza piogge

Su laRegione oggi: poche piogge a Sud del Ticino; inflazione, la recessione unica via? Spari ad Agno e analfabetismo emotivo; Val Pontirone e reti mobili

la-sfortuna-del-mendrisiotto-senza-piogge

A Sud ha piovuto pochissimo, anche quando altrove in Ticino ci sono stati temporali. I giorni di pioggia sono stati davvero pochi negli ultimi mesi, specialmente nel Mendrisiotto. Ma più che di "maledizione" o di una regola, sarebbe il caso di parlare di sfortuna.

La storia insegna che il mercato, di per sé, conosce soltanto uno strumento per contrastare l’inflazione: una profonda recessione. Processo che, però, comporta dei costi sociali altissimi (si pensi alla crisi di fine anni Settanta). È davvero questa l’unica via? Il commento del direttore Daniel Ritzer.

Dietro gli spari del papà di Rovio al figlio ci sarebbe l’analfabetismo emotivo. Questa la chiave di lettura data dallo psichiatra e psicoterapeuta Michele Mattia per decifrare il fatto di sangue capitato ad Agno una dozzina di giorni fa.

Cellulari e tablet che funzionano a singhiozzo sui monti dell’Alto Ticino, parte seconda. In seguito ai problemi causati dai ripetitori di segnale casalinghi, spesso posati senza l’autorizzazione delle rispettive compagnie telefoniche, Municipio e Patriziato di Biasca hanno scritto a tutti i proprietari di rustici intimando loro di togliere gli apparecchi illegali.

Mentre quelli di ‘Burattino senza fili’ sono ancora a piede libero, sabato 27 agosto Edoardo Bennato canta le sue ‘canzonette’ per Spartyto a Biasca. L’intervista de laRegione.

Leggi anche:

La pioggia diserta il Mendrisiotto: ‘è sfortuna, non la regola’

Una tassa straordinaria (e qualche potente lobby da snobbare)

Rovio, analfabetismo emotivo dietro gli spari del papà al figlio

Rete mobile carente e i fai da te scontenti della Val Pontirone

‘Sul rock non ho dubbi, sul resto stiamo inguaiati’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved