ma-che-caldo-fara-in-svizzera-tanto-e-sempre-di-piu
24.06.2022 - 05:30

Ma che caldo farà, in Svizzera? Tanto, e sempre di più

Su laRegione oggi: scenari climatici ‘roventi’ per il futuro; violenza giovanile a Locarno, il punto; Nolan Quinn premiato a Jazz Ascona

Per la Svizzera si prospettano da una parte più estati con siccità e canicola, dall’altra inverni con poca neve e forti piogge. Sono gli scenari climatici studiati da MeteoSvizzera assieme a esperti universitari e del Poli di Zurigo. Ma secondo gli esperti, non è troppo tardi per evitare scenari peggiori. Ne parliamo con Marco Gaia, responsabile del Centro regionale sud di MeteoSvizzera.

Molti, negli ultimi tempi, gli episodi di violenza giovanile a Locarno che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine, sette in meno di un anno. Una statistica che deve preoccupare? Lo abbiamo chiesto al comandante della Polizia comunale Dimitri Bossalini.

Una volta, figliolo, qui era tutta Fashion Valley: onori e dolori dell’alta moda che se ne va dal Ticino, in un’intervista all’economista Spartaco Greppi.

Un "Crime Trail" sul Monte Tamaro: il ‘caso Pietro Bernasconi’, firmato KrimiSpass tutto in italiano, dal 6 luglio tingerà di giallo e "noir" l’estate dell’Alpe Foppa.

Infine, cosa diavolo succede se per lungo tempo la politica cantonale non fa i compiti sul tema giustizia? Qui le riflessioni di Andrea Manna.

Leggi anche:

L’estate? ‘Afa e canicola saranno più intense e frequenti’

‘Più che un aumento, c’è una recrudescenza degli atti violenti’

Il lungo addio della Fashion Valley ticinese

I cinquant’anni del Tamaro diventano un giallo

Magistratura, se la politica non fa i compiti

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
jazz ascona nolan quinn scenari climatici violenza giovanile
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved