omicidio-di-flavia-bertozzi-il-mandante-mori-nel-2012
12.01.2022 - 05:300

Omicidio di Flavia Bertozzi, il mandante morì nel 2012

Solo a distanza di un decennio si è saputo del suo decesso. In Vallemaggia il Governo rassicura il Ps sulla bonifica delle discariche abusive di Riveo

a cura de laRegione

Il 27 settembre 2012, ossia oltre nove anni fa, è morto colui che aveva ingaggiato il killer che la sera del 3 dicembre 2002 ha barbaramente ucciso, a Ponte Capriasca, la moglie della guardia di confine Andrea Bertozzi e insieme alla 31enne anche i due gemelli che portava in grembo. Un brutale assassinio che fece grande scalpore in Ticino. Il mandante dell’omicidio, il rumeno Klaus Ingo Opris aveva voluto vendicarsi non avendo digerito l’alterco avuto nove mesi prima in dogana a Chiasso durante un controllo. Ebbene solo ora la guardia di confine ha saputo del decesso. Quale reazione ha pubblicato un post su Facebook nel quale non nasconde una certa soddisfazione alla notizia...

Dal confine al Lago Verbano, per segnalare che il 17 gennaio in Consiglio comunale a Muralto dovrà pronunciarsi sul credito di 176mila franchi per la progettazione definitiva degli interventi di moderazione del traffico e di riassetto urbano del comparto del lungolago. Il messaggio sarà accompagnato da due rapporti della commissione Edilizia, la cui maggioranza è favorevole al credito.

Interessa invece da vicino il fiume Maggia (in particolare il tratto in territorio di Riveo) la questione della deponia abusiva d’inerti e la situazione d’incuria e di degrado dell’area. Ciò che ha spinto il Ps a chiedere lumi al Governo. La segnalazione riguardava due zone protette, una boschiva e l’altra in golena. L’autorità cantonale nei giorni scorsi ha risposto affermando che un intervento per sanare le deponie c’è stato.

Sempre in tema di rifiuti, ma stavolta di tipo solido urbano, laRegione propone nelle pagine di Bellinzona un confronto tra i costi delle tasse in vari Comuni del distretto. Qualche franco in più di qua e qualcuno in meno di là. Non pochi Comuni hanno adeguato le tasse base sui rifiuti 2022, talvolta con balzelli significativi (come Bellinzona), talvolta con un lieve contenimento del prelievo come nel caso di Cadenazzo che andremo a illustrare.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved