opris-e-morto-10-anni-fa-bertozzi-lo-ha-saputo-solo-oggi
Ti-Press
Il mandante Klaus Ingo Opris
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
3 min

Sementina, accademia di fine stagione della Sfg

Dopo due anni di assenza, sabato 28 maggio ritorna la manifestazione nella palestra del Centro Ciossetto
Ticino
47 min

Nessun paziente Covid nei reparti di cure intense in Ticino

Non si registrano decessi da una settimana. Quello odierno è l’ultimo report quotidiano: i dati pandemici cantonali saranno ora diffusi ogni mercoledi
Locarnese
57 min

Rivapiana Rivasana a Minusio, e l’ambiente ringrazia

Un’ottantina di partecipanti all’operazione di ripulitura organizzata dall’Agis in collaborazione con l’Istituto scolastico e il Comune
Bellinzonese
2 ore

Sarà abbattuto il cedro secolare della Chiesa evangelica

Bellinzona: una malattia ha compromesso la stabilità della pianta secolare divenuta negli anni simbolo per i fedeli. Il pastore: ‘Non facile convincerli’
Mendrisiotto
5 ore

I momò si preparano al Tour de Suisse e aspettano il ‘loro’ Gino

Nel Distretto è presente l’unico fans club di Gino Mäder. ‘Siamo nati per caso a Innsbruck’. E per il 16 giungo si pensa a una ‘Casa Gino’.
Gallery
Locarnese
5 ore

Tegna: quel tesoro verde da valorizzare

Il querceto nei pressi del campo sportivo, un unicum dal profilo naturalistico, è al centro di un progetto selvicolturale di recupero e sfruttamento
Luganese
5 ore

Polizia del Vedeggio: un terzo degli agenti sotto inchiesta

Aperta un’indagine amministrativa, coinvolto il vicecomandante, ora sospeso. Si parla di violazioni ai regolamenti di servizio.
10.01.2022 - 22:08
Aggiornamento : 03.02.2022 - 15:05

Opris è morto 10 anni fa: Bertozzi lo ha saputo solo oggi

Delitto di Ponte Capriasca, il mandante è deceduto nel 2012. Il marito della vittima: ‘Aspettavo questo momento’. L’assassino ha chiesto la scarcerazione

Anni e anni di silenzio. Poi la conferma che qualcosa, nel lungo tempo trascorso, è successo. Perché il 27 settembre 2012, ossia oltre nove anni fa, è morto colui che aveva ingaggiato il killer che la sera del 3 dicembre 2002 ha barbaramente ucciso a Ponte Capriasca la moglie della guardia di confine Andrea Bertozzi, quando lui era assente, e insieme alla 31enne anche i due gemelli che portava in grembo. Mancavano tre settimane a Natale e il Ticino piombò in un lungo lutto collettivo per l’assassinio di Flavia Moroni commesso dal ceceno Alexander Bakaev ingaggiato dal rumeno Klaus Ingo Opris. Questi aveva voluto vendicarsi non avendo digerito l’alterco avuto nove mesi prima in dogana a Chiasso durante un controllo.

L’amaro sfogo

La guardia di confine non ha cambiato mestiere e oggi ha pubblicato un post su Facebook spiegando di aver saputo solo adesso che Opris è morto ormai nel lontano 2012 in prigione, dove stava scontando l’ergastolo inflittogli nel 2005 dal tribunale di Bucarest. Bertozzi non va per il sottile esprimendosi sul social: “Sei morto bastardo! Finalmente dovrai rendere conto a Dio di ciò che hai fatto! Si chiude un capitolo”. Quindi i pensieri di gratitudine: “Grazie di cuore a chi mi è stato vicino, grazie a tutti i miei colleghi che mi hanno supportato e soprattutto sopportato, grazie a chi mi ha ospitato, a chi mi ha accompagnato in interminabili passeggiate”. Interpellato in serata dalla ‘Regione’, Andrea Bertozzi non nasconde una certa soddisfazione: «Aspettavo questo momento, per respirare un po’, con la mia famiglia». La notizia, spiega, gli è stata confermata oggi dal comandante delle Guardie di confine Silvio Tognetti: «Esatto. Opris è morto il 27 settembre 2012, non il 29 luglio come ho erroneamente pubblicato su Facebook», prosegue Bertozzi: «Lo so, sembra assurdo parlare oggi di una notizia così vecchia, ma che non ci era mai stata comunicata dalle autorità rumene. Provo comunque una sensazione di sollievo, e spero di essere compreso in questo mio sfogo». La notizia è giunta dopo che recentemente in Russia l’esecutore materiale Bakaev, condannato a 19 anni di reclusione dalla Corte di Cassazione di Mosca nel 2007, ha avviato la pratica per la scarcerazione; in vista di un’udienza prevista prossimamente, si sono attivati i canali ufficiali e la notizia è giunta anche alle nostre latitudini.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bertozzi morto opris
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved