qualita-dell-aria-e-traffico-l-equazione-torna
Iscriviti alla newsletter
Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
ULTIME NOTIZIE Newsletter
Newsletter
1 ora

Festival di Locarno, ‘La prossima edizione sarà di transizione’

Su laRegione di oggi, intervista a Marco Solari. Spazio anche ai problemi del sonno, alla pensione dei dipendenti statali e alle Storie mondiali
Newsletter
3 gior

Greta Gysin come Godot?

Su LaRegione oggi: Gysin candidata? Decisione imminente; Cerere Bistrot, parla il gerente; Rovio e i dubbi sulle armi; Andrew Tate e il male social
Newsletter
4 gior

Rovio, gli amici del giovane: ‘una famiglia disagiata’

Su laRegione di oggi: sparatoria di Rovio, energia e camini, estate nel Bellinzonese, Pardo alla carriera a Costa-Gavras, Bruce Springsteen
Newsletter
5 gior

Un anno senza Marco Borradori

Su LaRegione oggi: il ricordo di Michele Foletti e il bilancio del Municipio; bufera sul Cerere Bio Bistrot; Locarno75, a colloquio con Trevor Anderson
Newsletter
6 gior

Abkhazia, viaggio in un Paese che non esiste

Su laRegione oggi: reportage dalla repubblica separatista; il campo di Tegna rischia di sparire; il ‘bolivariano’ Speziali; Calenda il guastatore
Newsletter
1 sett

Illuminazione pubblica: ‘Un piano d’azione per razionalizzarla’

Su laRegione di oggi: la richiesta del Plr, pensioni statali, scarsa rete in Leventina, storie mondiali
Newsletter
1 sett

Grave fatto di sangue ad Agno, 22enne in pericolo di vita

Lo sparatore 49enne è stato arrestato. Nell’edizione odierna anche i ritardi nel mercato delle auto e quei posteggi a Tegna che qualcuno non vuole
Newsletter
1 sett

Galleria del San Gottardo, code lunghe uguali ma a sud più lente

Su laRegione di oggi: traffico, carovita e dipendenti pubblici, dati sul turismo, ferrovia del Monte Generoso e Acb
04.11.2021 - 05:30

Qualità dell’aria e traffico, l’equazione torna?

Lanciata la settimana dell’immunizzazione. In Ticino, intanto, si parla (assai) della Legge sulle cave. E lo sport apre la sua finestra più nera

Dall’8 al 14 novembre scatta l’ultima fase dell’offensiva al coronavirus. Da lunedì, e per sette giorni la campagna di immunizzazione svizzera cambia marcia con la settimana dedicata alla vaccinazione. Definita come ‘l’ultimo sforzo’ prima dell’inverno. Previsti manifestazioni, unità mobili e concerti su tutto il territorio del Paese.

Di salute, in senso lato, si parla anche nella pagina panoramica a cura della redazione del Sottoceneri, che punta i riflettori sul problema della qualità dell’aria in rapporto al traffico sulle nostre strade. Un traffico che, per dirla con le parole del capo del Dipartimento del territorio, è ‘indiscutibilmente una fonte importante d’inquinamento, ma non è il solo fattore’.

Nel Bellinzonese fa parecchio discutere invece il progetto di Legge cantonale sulle cave, che dopo il ‘no’ granitico espresso da Comune di Riviera e Patriziati della zona, incassa pure il parere contrario di alcuni operatori del settore. Perplessità raccolte in undici pagine fatte pervenire al Dipartimento del territorio.

C’è del nuovo a Brione sopra Minusio, dove l’albergo Della Valle, storico hotel sulla collina che si affaccia sul Verbano, passa di proprietà. Dopo 48 anni nel settore alberghiero, Urs Zimmermann ha infatti deciso di passare la mano. Il contratto con l’acquirente, un confederato, è già stato sottoscritto, mentre la cessione avverrà più avanti (tra uno o due anni). Nel frattempo, però, a fine anno il Della Valle chiuderà i suoi battenti.

Nelle pagine sportive, oltre alle notizie di stretta attualità, apriamo poi un capitolo nero, con un approfondimento sulla lunga serie di stragi e femminicidi che ha macchiato anche il mondo dello sport. Indelebili, purtroppo, restano le immagini di quel tragico giorno di inizio settembre che segnò, in negativo, la storia delle Olimpiadi di Monaco del 1972. Nell’approfondimento vengono pure rievocati i femminicidi di Edith Muthoni, Agnes Tirop e Corinne Rey-Bellet.

Franco Zantonelli, nel suo commento, torna sulle dichiarazioni ‘controverse’ esternate dal presidente di una frazione dell’Udc vallesana, Donald Moos, circa le responsabilità della pandemia. A suo dire da ascrivere alla solita cupola di magnati avidi quali Bill Gates e George Soros.

Leggi anche:

Il Governo lancia la Settimana nazionale di vaccinazione

L’aria che respiriamo. ‘Ma inquinamento non è solo traffico’

Disegno di Legge sulle cave, una sassata dalle ditte

Brione s./Minusio, l’albergo Della Valle passa di mano

Quella lunga lista nera in cui spicca Monaco 1972

I deliri complottisti dell’Udc Donald Moos

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved