lugano-ciao-ciao-chiude-un-negozio-decolla-il-calcio
Iscriviti alla newsletter
Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
ULTIME NOTIZIE Newsletter
Newsletter
7 ore

Venticinque anni fa, morsi alle orecchie e magie a Hogwarts

Su laRegione oggi: Speziali sulle imposte di circolazione; la scissione M5S; Monteceneri e risparmio idrico; Tyson vs. Holyfield; 25 anni di Harry Potter
Newsletter
1 gior

Ma che caldo farà, in Svizzera? Tanto, e sempre di più

Su laRegione oggi: scenari climatici ‘roventi’ per il futuro; violenza giovanile a Locarno, il punto; Nolan Quinn premiato a Jazz Ascona
Newsletter
2 gior

Permessi di soggiorno: la polizia mette il naso nei cassetti

I 50 di Zidane, la lontana parità salariale per le calciatrici svizzere, un concorso per un grado di polizia non previsto, fini e mezzi della politica
Newsletter
3 gior

La guerra del whisky, senza feriti e senza morti

Su LaRegione: chiusa la contesa territoriale fra Canada e Danimarca; PolCom Locarno, ipotesi interim; l’Ungheria e il calcio d’oggi; Wimbledon e potere
Newsletter
4 gior

Il menu dei ristoranti sarà presto più ‘pesante’ per il borsello

Su laRegione oggi: rincari in vista per la ristorazione; Unia chiede salari più alti; a Montagnola ancora aperta la vicenda del maestro; M5S allo sbando
Newsletter
5 gior

Nel Mendrisiotto il traffico diventa... anche un sondaggio

Il rumore e l’inquinamento quanto impattano sulla qualità della vita? Oggi su laRegione pure il percorso per cani a Bellinzona e novità per Ronco s/Ascona
Newsletter
1 sett

Senza biglietto sul bus? In Ticino multe per un milione all’anno

All’indomani dell’annuncio della Banca nazionale, giro d’orizzonte sul mezzo punto in più. Parola al Carnevale estivo di Lumino e a mister Lustrinelli
05.10.2021 - 05:30
Aggiornamento : 07:16

Lugano ‘Ciao Ciao’. Chiude un negozio, decolla il calcio

Giù le saracinesche del punto vendita, mentre in Leventina si cerca di capire cosa non funziona nella gestione del personale delle case anziani

“Ciao Ciao”... Lugano; o, forse, meglio dire addio. Sì perché un altro noto negozio sta per lasciare la città sul Ceresio. Strangolato dalla concorrenza (la grande distribuzione e, soprattutto, le vendite online) abbassa per sempre le saracinesche il marchio sinonimo di capi d’abbigliamento a baso costo, gettonatissimo soprattutto dai giovani. Due le dipendenti che dovranno cercarsi un altro lavori. E l’emorragia di negozi (soprattutto nel settore dell’abbigliamento) continua, inesorabile, anche sulle rive del Ceresio...

È invece da una lettera anonima, presa in seria considerazione, che è scoppiata la polemica attorno ai metodi di conduzione della Casa anziani Leventina. Un chiaro sintomo di malessere interno tra il personale, segnalato alle competenti autorità cantonali già qualche mese fa, e che chiama nuovamente a raccolta, per vederci un po’ più chiaro, i vertici della struttura, la commissione del personale, i sindacati e la Delegazione consortile che la gestisce. Il problema di fondo riguarda la gestione dei dipendenti. Mentre proseguono gli accertamenti nelle tre sedi di Faido, Giornico e Prato Leventina, si cerca di capire quali sono le ragioni del malessere e come intervenire per riportare un clima di lavoro sereno. Giovedì se ne saprà di più.

Ma intanto c’è anche una Lugano che sorride. Ed è quella del pallone. Mister Croci-Torti e i suoi bianconeri hanno centrato un nuovo successo. Il bottino del tecnico ticinese alla guida della formazione sottocenerina fa stato, sin qui di quattro vittorie, due pareggi e due sconfitte. Un ottimo inizio che in pochi, forse, avrebbero preventivato solo qualche settimana fa. Ne parliamo con un approfondimento.

Infine, si fa presto a dire “no vax”. Ma quando si tratta di argomentare in modo serio e oggettivo, non tutte le giustificazioni e le preoccupazioni di chi non vuole aderire possono essere condivise. Di riluttanza al vaccino e di argomentazioni fuorvianti che si rifanno a una pessima interpretazione della nostra storia riferisce, nel suo corsivo, Andrea Ghiringhelli

Leggi anche:

‘Ciao-ciao’ Lugano, chiude lo storico negozio di vestiti

Casa anziani Leventina, le lamentele dei dipendenti coincidono

Il Lugano del ‘Crus’: forza d’urto, solidità, qualche falla

Quelli che ‘Hitler ha fatto meno danni’

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
abbigliamento calcio casa anziani leventina covid pass lugano negozio no vax
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved