dalle-nevi-di-airolo-ai-confini-d-europa-passando-per-lugano
Newsletter
09.06.2021 - 05:400
Aggiornamento : 10:40

Dalle nevi di Airolo ai confini d'Europa passando per Lugano

Su La Regione oggi: il futuro dei sussidi alle stazioni sciistiche, prove di dialogo nella faccenda del Molino, ricordi calcistici nell'Azerbaijan di 25 anni fa, cupe ombre sulla Bielorussia

Dopo una stagione invernale da poco conclusa che, stando ai dati, è stata positiva, ora per le stazioni invernali del Ticino si pensa al futuro, un futuro in cui per i sussidi cantonali ci sarà una ricalibrazione: per il nuovo credito quadro 2021/25 sono almeno quattro gli scenari aperti. 

Si torna a parlare, ancora, della vicenda del Csoa Il Molino: dopo la manifestazione di sabato a Lugano, si torna a parlare di dialogo, con la maggior parte dei gruppi in Consiglio comunale favorevoli alla presenza di un mediatore. E in tutto questo, Municipio e Dipartimento Istituzioni tacciono.

Andiamo lontano, parecchio lontano, fino a Baku, dove la Nati debutterà nel cammino agli Europei: il ricordo di Toni Esposito di una notte, sportivamente poco fortunata, di 25 anni fa

Restiamo infine nell'ex Unione Sovietica, più a Ovest, in quella Bielorussia che pesta l'oppositore Protasevich e ne "organizza" la confessione. Il commento in pagina di Roberto Antonini.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved