07.06.2022 - 19:09

Di nuovo all’asta ‘Il ponte di Waterloo’ di Claude Monet

La celebre veduta del maestro dell’impressionismo ha una stima di partenza di 24 milioni di sterline (circa 28,50 milioni di franchi)

Ats, a cura de laRegione
di-nuovo-all-asta-il-ponte-di-waterloo-di-claude-monet
Keystone
È a Berna uno dei 41 ponti

‘Il ponte di Waterloo, effetto nebbia’ (1904) sarà uno dei pezzi forti della vendita di Christie’s a Londra il 28 giugno, con una stima di partenza di 24 milioni di sterline (circa 28,50 milioni di franchi). Raffigurante il Tamigi sotto un’effervescente foschia solare, il quadro fa parte della monumentale serie di Monet intitolata ‘Vues du Londres’ (Vedute di Londra). Il dipinto che va all’incanto è stato visto per l’ultima volta all’asta nel 1939. È stato nella stessa collezione di famiglia da quando venne acquisito da Arde Bulova, presidente della Bulova Watch Company nel 1951. Precedentemente era stato nelle collezioni di Paul Durand-Ruel, Adolph Lewisohn e del D.P. Allen Memorial Art Museum presso l’Oberlin College in Ohio.

La vendita del 28 giugno di ‘Waterloo Bridge, effet de brume’ segue l’eccezionale prezzo raggiunto per ‘Le Parlement, soleil couchant’ della collezione di Anne H. Bass, venduto per 75,9 milioni di dollari lo scorso 12 maggio a New York, stabilendo un record per un dipinto delle ‘Vues du Londres’ di Monet. Dei 41 quadri del ponte di Waterloo dipinti da Monet, 26 si trovano in istituzioni pubbliche, tra cui il National Museum of Western Art di Tokyo, la fondazione Bührle di Zurigo, l’Art Institute di Chicago, la National Gallery of Art di Washington e il Kunstmuseum di Berna.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved