di-venerdi-13-non-accadono-piu-incidenti-stradali
Ti-Press
L'attenzione deve sempre essere massima, tutti i giorni
12.08.2021 - 09:07
Aggiornamento: 16:43

Di venerdì 13 non accadono più incidenti stradali

Lo dimostrano le evidenze statistiche. È però vero che in estate e prima del weekend se ne verificano di più

I dati di AXA Svizzera parlano chiaro: di venerdì 13 non si verificano più incidenti del solito, ma semmai il contrario. Ciò non di meno, se ci si mette in strada di venerdì è bene fare molta attenzione. 

Ci risiamo: domani è venerdì 13. Le persone superstiziose associano tale giorno alla sfortuna, ma appunto anche agli incidenti. I fatti però confutano questa credenza: di venerdì 13 non si verificano affatto più incidenti stradali rispetto a un qualsiasi altro venerdì, che si tratti di collisioni, guasti o incidenti con il coinvolgimento di persone. È semmai vero il contrario. Dai dati raccolti da AXA nell’ultimo decennio emerge infatti che, nell’ambito dell’assicurazione contro gli infortuni, nei venerdì «normali» sono stati registrati in media 1349 incidenti stradali, guasti e incidenti con danni a persone. Nei venerdì che cadevano il 13 del mese, invece, erano in media soltanto 1336.

Più collisioni il venerdì e in estate

Nel caso specifico della circolazione stradale a rivelarsi problematico non è il 13 del mese bensì il giorno della settimana in sé. Particolarmente a rischio è il traffico nell'ora di punta serale. «Il venerdì sera molti utenti della strada sono in viaggio verso casa o alla volta di un luogo in cui trascorrere il tempo libero» spiega Thomas Eichholzer, esperto di infortunistica di AXA Svizzera. «E quando ci si concentra più sui programmi del fine settimana che sulla strada purtroppo ci vuole poco per provocare un incidente». Molti gravi incidenti si verificano nella notte del venerdì e del sabato e non di rado sono dovuti agli effetti dell’alcool.

L’incidenza è maggiore anche nei mesi caldi. Le statistiche sui sinistri di AXA mostrano circa il 12,5% in più di collisioni che coinvolgono autovetture in estate e in autunno rispetto alle altre due stagioni. La differenza è ancora più pronunciata nel caso dei camper la cui quota nel portafoglio di AXA è aumentata del 31% dal 2015. Nei mesi estivi e autunnali, questo tipo di veicolo registra ben il 91% di collisioni in più. Quindi, soprattutto chi rientra dalle vacanze deve prestare particolare attenzione nel traffico stradale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
collisioni estate incidenti stradali
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved