giappone-in-taxi-per-600-km-poi-si-rifiuta-di-pagare
Keystone
Taxista gabbato
Curiosità
19.01.2021 - 07:310
Aggiornamento : 18:42

Giappone, in taxi per 600 km. Poi si rifiuta di pagare

È salita a bordo a Tokyo, voleva vedere le dune nella prefettura di Tottori. In tasca però aveva solo pochi spiccioli. È stata fermata dalla polizia.

Tokyo – Voleva vedere le dune innevate nella prefettura di Tottori, a ovest del Giappone, e ha deciso di chiamare un taxi dalla periferia di Tokyo nel mezzo della notte. Un viaggio lungo 600 chilometri che una donna di circa 40 anni ha deciso di intraprendere raggiungendo sul tassametro la cifra esorbitante di 236.690 yen, pari a 1.880 euro, rifiutandosi al termine della corsa di saldare il conto.

Lo racconta il giornale online Asahi Shimbun, spiegando che alla richiesta iniziale del conducente se avesse i soldi disponibili per pagare la tariffa la donna ha risposto che li avrebbe prelevati a destinazione. Al termine del tragitto di 8 ore, dalla stazione di Totsuka a quella di Tottori, la passeggera ha però detto che non era in condizioni di pagare e il tassista si è dunque rivolto alla polizia - che ha messo in stato di fermo la donna, in possesso di appena pochi spiccioli, racconta il giornale.

© Regiopress, All rights reserved