LONDRA
05.05.2019 - 13:110
Aggiornamento : 13:30

Divisa non conforme, si vede negare il record

Un'infermiera britannica ha battuto il record del mondo della velocità correndo con l'uniforme. Ma la divisa non era quella classica

Un'infermiera britannica che ha battuto il record del mondo di velocità correndo con l'uniforme si è vista negare il primato dal Guinness dei primati in quanto la divisa non era quella tradizionale da infermiera. Lo riferiscono i media britannici.

La vicenda si riferisce alla maratona di Londra di domenica scorsa: Jessica Anderson, che lavora presso il pronto soccorso della Royal London Hospital, ha partecipato alla corsa indossando l'uniforme blu della sala operatoria, ovvero camicia e pantaloni, e ha terminato la maratona con 32 secondi di anticipo rispetto al precedente record di 3:08:54 detenuto da un'altra infermiera.

Tuttavia, la Guinness World Records non ha riconosciuto la vittoria sostenendo che non ha gareggiato con la classica divisa. "In merito a questo record l'uniforme deve includere: un abito da infermiera blu o bianco, un grembiule bianco e il tradizionale berretto", ha spiegato l'ente. Insomma, la classica "vecchia" uniforme.

"Sono rimasta parecchio sorpresa quando ho saputo che avevano respinto il mio primato e ho inviato una email chiedendo loro di riconsiderare, ma mi è stato detto di no", ha twittato la Anderson.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Tags
record
infermiera
uniforme
© Regiopress, All rights reserved