ULTIME NOTIZIE Auto e moto
test drive
1 sett

Ford Focus ST, mordente e divertente

Versione di punta a trazione anteriore, garantisce grinta e piacere nella guida più spinta, senza rinunciare al comfort
Auto e moto
3 sett

Bmw i4 eDrive40, ama curve e viaggi

La ricercata berlina-coupé elettrica offre eccellenti doti dinamiche che permettono una guida sensibile e godibile. Generosa l’autonomia
Auto e moto
4 sett

Seat Ibiza 1.5 TSI FR, agile e vivace

Ritoccata negli interni e nella dotazione tecnologica, si fa apprezzare per la guida rotonda e piuttosto sensibile. Con 1.5 turbo capace ed elastico
Auto e moto
1 mese

Yamaha R1, dalla strada al circuito con naturalezza

La R1 è una supersportiva fra le più godibili su strada e allo stesso tempo garantisce prestazioni da riferimento in pista
TEST DRIVE
1 mese

BMW iX xDrive50, viaggiatrice di sostanza

Potente, reattiva e dinamica da condurre, offre tuttavia il meglio di sé per comfort ed accoglienza. Con l’aggiunta di un’autonomia rilevante
TEST DRIVE
1 mese

Opel Grandland Hybrid4, solida a tutto tondo

Aggiornata con efficacia nello stile e nei contenuti, conferma le qualità della meccanica ibrida ricaricabile. Con guida confortevole e reattiva
TEST DRIVE
1 mese

‘Over the top’: Porsche Taycan Turbo S ST

Potentissima, dinamica e coinvolgente come poche, valorizza il design più familiare dando origine a una ‘shooting-brake‘ elettrica d’eccezione
TEST DRIVE
1 mese

Toyota Aygo X, crossover tascabile

L’ex compatta da città si è trasformata in ‘mini’ Suv stradale, con contenuti tecnologici di rilievo. La guida è agile, i consumi sempre ridotti
primo contatto
2 mesi

Nissan Juke Hybrid, punta sui modi gentili

La versione ibrida dell’esuberante crossover-coupé permette una buona economia d’uso con una guida soprattutto agile, fluida e docile
primo contetto
2 mesi

Mercedes EQB, sposa silenzio e famiglia

Il Suv intermedio elettrico offre l’accoglienza più ampia e flessibile con ingombri contenuti
Auto e moto
2 mesi

Mercedes EQE, silenzio e dinamismo sul velluto

Berlina generosa nell’accoglienza, ma dal design levigato stile coupé, offre un’esperienza elettrica di prim’ordine per comfort, guida ed autonomia.
Auto e moto
2 mesi

Hyundai Kona N, muscoli di qualità

Votata alla forte sportività, lascia spazio a guida e prestazioni di notevole intensità. Ma sa essere altrettanto docile e confortevole per viaggiare
prova su strada
2 mesi

Aprilia RS 660: guida a misura d’uomo

Inizia una nuova era per Aprilia. Intorno a una base tecnica completamente nuova, definita dall’inedito bicilindrico parallelo 660 cc da 100 CV
primo contatto
11.07.2022 - 07:00

Alfa Romeo Tonale, debutto in ibrido leggero

Il nuovo Suv ‘cadetto’ è ispirato nel look, agile e accogliente al volante

di AS
alfa-romeo-tonale-debutto-in-ibrido-leggero
La Tonale trae ispirazione stilistica dalla tradizione Alfa e dalle forme della più grande Stelvio. Spiccano coda rastremata e interasse compatto
+1

L’atteso Suv di taglia media della storica marca del Biscione arriva finalmente sul mercato, equipaggiato all’esordio con due motorizzazioni di cubatura ridotta ed entrambe dotate di sistema ibrido leggero. La vettura è basata tecnicamente sulla piattaforma Stellantis che dà già origine alla Jeep Compass, seppur rielaborata a livello di sospensioni e ripartizione dei pesi, mentre il design riprende in chiave più compatta diverse delle fortunate ispirazioni stilistiche care a Stelvio e Giulia: i tratti distintivi Alfa sono tutti presenti e la Tonale si lascia identificare subito attraverso un look evidente ma anche equilibrato. Nel quale spiccano il frontale affilato, con caratteristica calandra triangolare – in grigio opaco oppure nero a seconda degli allestimenti –, le fiancate dalle forme mosse e arrotondate e infine la zona di coda altrettanto personale e completa di lunotto inclinato, che aggiunge il tocco finale al tono di sportività d’insieme. La lunghezza della vettura è nella media della categoria, con un ingombro pari a 4,53 metri; il passo resta invece contenuto, appena 2,64 m.

Per questa prima presa di contatto prendiamo il volante della 1.5 Hybrid più potente, in versione dunque da 160 cv in virtù della turbina a passo variabile anziché fisso come su quella da 130 cv; entrambe le varianti di potenza condividono il medesimo comparto trasmissione, con trazione anteriore e cambio automatico a doppia frizione con sette rapporti. Resta lo stesso anche il sistema ibrido leggero, con unità elettrica da 20 cv alloggiata all’interno del cambio, compatta batteria al litio da 0,77 kWh da 13 kg a centro vettura e alternatore/generatore a 48V: questo sistema permette alla Tonale anche di effettuare parcheggi o ripartenze da fermo in pura modalità elettrica, mantenendo però andatura e pressione del gas modesti, anche se in realtà rende al meglio nell’ottimizzare i consumi dell’unità principale a benzina su percorso misto e in città. La prima impressione è di una vettura piuttosto agile e maneggevole, anche in virtù di uno sterzo molto diretto e leggero, ispirato nel carattere a quello della Stelvio. Qui, tuttavia, non ci sono le stesse doti di precisione e sensibilità, ma nell’insieme la marcia conferisce un senso di dinamismo e rapidità.

Non mancano le sospensioni regolabili per guadagnare più fermezza di assetto e reattività della meccanica nei cambi di direzione e tra le curve. A dire il vero, la modalità di marcia "Natural" attiva a ogni avviamento rende in special modo il cambio doppia frizione sempre un po’ pigro nelle reazioni, dovendo assecondare la ricerca della massima efficienza; la regolazione "Dynamic" rende più giustizia alla voglia di brio suscitata dalle forme di carrozzeria, lasciandosi ampiamente preferire anche nell’impiego quotidiano. Ci sono anche le palette al volante, fisse e in metallo, per cambiare manualmente in punta di dita, ma soltanto sulla versione di punta. A proposito di listino, la Tonale è offerta in quattro varianti – Super e Sprint per la motorizzazione inferiore, Ti e Veloce per quella superiore – cui si aggiunge l’allestimento Speciale (per tutte) messo a punto per l’esordio. Più avanti, tra fine anno e inizio 2023, si aggiungerà la 4x4 ibrida plug-in da 275 cv.

L’accoglienza interna segue le citazioni retrò e della tradizione Alfa, principalmente conservando il caratteristico cruscotto raccolto dalle due palpebre semicircolari. La strumentazione è però integralmente digitale, affidata a uno schermo a colori da 12,3": configurabile con tre grafiche distinte, tra cui una molto classica che rende omaggio allo stile lineare di fine anni 60. Voluminosa, attrezzata e moderna l’ampia consolle centrale collegata col tunnel tra i sedili; in alto trova posto il sistema multimediale ad alta definizione con schermo a sfioramento da 10,25", di qualità. Completa e di ultima generazione la dotazione di ausili attivi alla guida. Piacevoli spazio e sistemazione interna, con poltrone anteriori sportive complete anche di ventilazione attiva; la posizione di guida, in particolare, è rialzata il giusto, piuttosto ben personalizzabile. Resta sovradimensionata la leva del cambio automatica, ormai miniaturizzata su molti modelli.

Scheda Tecnica

Motori1.5 quattro cilindri benzina turbo + elettrico
Potenzada 130 a 160 cavalli
TrazioneAnteriore
CambioDoppia frizione a sette rapporti
Consumida 6,1 l/100 km (omologato)
Prezzoda 41’900 Chf
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved