In vista del voto
04.11.2019 - 21:320

Votare solo per Marina

Con l’avvicinarsi della votazione decisiva per rappresentare il Ticino nella Camera dei Cantoni (Consiglio degli Stati) si stanno delineando i “ticket” di centro destra da proporre agli elettori. Tutto il centro destra contro Marina Carobbio, candidata dell’area di sinistra e unica donna. Ma le cittadine e i cittadini, sopratutto quelli del ceto medio e medio-basso (di reddito e non d’importanza) o meglio ancora, quella fascia di popolazione che si sta sempre più impoverendo a causa della stagnazione dei redditi e dell’alto costo della cassa malati, dovrebbero chiedersi chi rappresenti meglio le proprie aspettative. Dovrebbero chiedersi: chi in Ticino e a Berna si è battuto negli anni passati per una equa ripartizione della ricchezza attraverso gli aiuti sociali?; chi si è battuto per una cassa malati unica e pubblica, con premi proporzionati al reddito?, per un accesso agli studi garantito e sussidiato ai meno abbienti?, per un’Avs che garantisca davvero una vecchiaia dignitosa, ecc.?. Basterebbe verificare come votano a Berna i vari deputati e senatori per capire chi davvero sostiene e si batte per i bisogni della maggioranza della popolazione e, invece, chi pensa maggiormente agli interessi delle “élite” e di una minoranza che già si serve col “cucchiaio grande”.

Il 17 novembre l’elettore non dovrà privilegiare i candidati che più di altri hanno occupato gli spazi pubblicitari sui giornali e sui muri del Ticino (cioè chi spende più soldi nell’autopromuoversi) ma chi, come Marina Carobbio, presidente attuale del Consiglio Nazionale e grande combattente, ha difeso con competenza, umanità e determinazione i bisogni e il benessere della popolazione, in particolare modo quella più in difficoltà.
Per questa ragione votare solo per Marina.

Tags
votare solo
marina
popolazione
ticino
© Regiopress, All rights reserved