Stati Uniti d'America

‘Mangiato vivo’ da insetti, pidocchi e cimici dei letti

La denuncia della famiglia di un detenuto afroamericano di 35 anni morto in un carcere di Atlanta: ‘Immagini orribili’

Dietro le sbarre
(Keystone)
18 aprile 2023
|

È stato trovato senza vita nella sua cella in una contea di Fulton ad Atlanta, in Georgia. “Mangiato vivo” da insetti e cimici dei letti, secondo l'avvocato di un detenuto afroamericano.

L'uomo sarebbe morto lo scorso settembre, dopo tre mesi in carcere. Le foto fornite dal legale della famiglia mostrano una cella in pessime condizioni e immagini del corpo dell'uomo di 35 anni con il viso e il busto ricoperti di insetti.

Il detenuto era stato arrestato a giugno per un reato minore e gli era stata diagnosticata la schizofrenia, ha raccontato l'avvocato sottolineando che il trentenne era "fisicamente sano" quando è entrato in prigione. "Non ci sono scuse per un detenuto malato di mente per essere lasciato solo in una prigione, abbandonato a morire”.

Secondo il referto del medico legale la causa della morte è ‘indeterminata’: “Non hanno fatto nulla per aiutarlo. Niente. Lo hanno trovato morto nella sua cella, disteso e infestato da cimici e pidocchi. Ed è quello che lo ha ucciso”, ha ribadito l'avvocato mentre il fratello ha raccontato che la famiglia è rimasta inorridita nel vedere le immagini.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE